• Sport
  • sabato 6 agosto 2016

La cerimonia di apertura di Rio 2016

È stata organizzata con un budget ridotto, e c'era un braciere molto spettacolare: foto e video di quello che è successo stanotte allo stadio Maracanã

(Richard Heathcote/Getty Images)

Nella notte tra venerdì e sabato c’è stata la cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Rio de Janeiro, allo stadio Maracanã di Rio de Janeiro. La cerimonia, con un’audience potenziale di circa 3 miliardi di persone, è stata realizzata in collaborazione con la società italiana Filmmaster. Il braciere olimpico è stato acceso dal maratoneta Vanderlei Cordeiro de Lima, che alle Olimpiadi di Atene del 2004 vinse la medaglia di bronzo dopo essere stato attaccato da uno spettatore irlandese mentre era in testa alla gara. Il grande calciatore Pelé aveva detto nel pomeriggio di venerdì che non avrebbe potuto accendere il braciere per motivi di salute.

Le altre cerimonie di apertura delle Olimpiadi

La cerimonia è stata descritta dai principali giornali internazionali come molto efficace nonostante il budget ridotto, 12 volte inferiore rispetto a quello delle Olimpiadi di Londra, quando ammontava a 35 milioni di euro. A dichiarare ufficialmente aperte le Olimpiadi è stato Michel Temer, presidente ad interim del Brasile dopo l’impeachment di Dilma Roussef.

La prima delegazione di atleti a marciare nello stadio è stata quella greca, come da tradizione. La seconda è stata la squadra olimpica dei rifugiati, istituita da quest’anno, e che comprende dieci atleti da Siria, Sud Sudan, Congo ed Etiopia. L’ultima delegazione è stata invece quella brasiliana. La portabandiera della delegazione italiana è stata la nuotatrice Federica Pellegrini, quello della delegazione americana il nuotatore Michael Phelps, e quello della delegazione britannica il tennista Andy Murray. A guidare la delegazione iraniana, composta principalmente da uomini, è stata una donna, l’arciere Zahra Nemati.

La cerimonia di Rio è stata meno spettacolare dal punto di vista visivo rispetto a quella di Londra, ma è stata apprezzata tra le altre cose per aver trattato il tema del riscaldamento globale e per l’efficacia di alcune trovate. È iniziata con l’inno brasiliano suonato dal cantautore Paulinho da Viola alla chitarra acustica. Dopo l’esibizione, sulla pavimentazione dello stadio sono state proiettate animazioni sulla storia del Brasile: dai primi organismi alle civiltà indigene fino ai conquistatori portoghesi. Tra le altre cose, sono state proiettate anche alcune immagini del biplano 14-bis, uno dei primi aerei della storia, progettato dal portoghese Alberto Santos-Dumont nel 1906.

Tra gli artisti che si sono esibiti durante la cerimonia, oltre a decine di ballerini, ci sono stati il cantautore Caetano Veloso, il famoso musicista di samba Gilberto Gil e il rapper dodicenne MC Soffia. Le attrici Fernanda Montenegro e Judi Dench hanno letto una poesia del poeta Carlos Drummond de Andrade.

La replica della cerimonia sarà trasmessa in Italia sabato mattina alle 10 su Rai 2.

 

Mostra commenti ( )