(Jim Rogash/Getty Images)
  • Sport
  • martedì 26 luglio 2016

La Juventus ha comprato Higuaín, infine

Per 90 milioni di euro: è il trasferimento più costoso di sempre del campionato italiano e il terzo al mondo, dopo quelli di Gareth Bale e Cristiano Ronaldo

(Jim Rogash/Getty Images)

La Juventus ha depositato questo pomeriggio il contratto dell’attaccante argentino Gonzalo Higuaín in Lega Calcio, dopo aver pagato al Napoli 90 milioni di euro. Higuaín aveva ancora due anni di contratto con il Napoli con una clausola risolutiva fissata a 90 milioni di euro, che la Juventus ha pagato per intero: era l’unico modo per comprarlo senza avviare una trattativa con il Napoli, che non aveva alcuna intenzione di venderlo. Higuaín sarebbe dovuto ritornare ad allenarsi con il Napoli il 25 luglio, perché ha partecipato alla Copa America Centenario con la nazionale argentina. Nei prossimi giorni, molto probabilmente, inizierà ad allenarsi con i giocatori della Juventus al centro sportivo di Vinovo.

Higuaín ha 28 anni ed è uno dei centravanti più forti del mondo, insieme a Luis Suarez del Barcellona e a Robert Lewandowski del Bayern Monaco. Lo scorso maggio aveva segnato tre gol nell’ultima partita della stagione di Serie A, diventando il miglior capocannoniere in un campionato di Serie A a 20 squadre, con 36 gol realizzati in 35 partite. Il Napoli lo ha comprato nel luglio del 2013 per 38 milioni dal Real Madrid, squadra con cui giocava dal 2007. Il suo trasferimento alla Juventus è il più costoso nella storia del campionato italiano e il terzo al mondo, dopo il passaggio di Gareth Bale al Real Madrid e quello di Cristiano Ronaldo, sempre al Real Madrid. La Juventus pagherà i 90 milioni della clausola in due rate e Higuaín percepirà 7,5 milioni a stagione.

Uno dei gol segnati da Higuaín con l’Argentina nella Copa America Centenario

L’ipotesi di un trasferimento di Higuaín alla Juventus circolava da almeno una settimana, anche se fino a pochi giorni fa sembrava improbabile, per la posizione assunta dal Napoli e per il costo dell’operazione. Lunedì 18 luglio, al termine dell’assemblea ordinaria della Lega Calcio, il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis aveva smentito l’esistenza sia di una trattativa che di un possibile pagamento da parte della Juventus della clausola risolutiva, e così, sempre stando a quanto detto da De Laurentiis lunedì scorso, avrebbe fatto anche l’amministratore delegato della Juventus Giuseppe Marotta. Prima di pagare i 90 milioni della clausola di Higuaín, si pensava che la Juventus avrebbe dovuto vendere almeno uno dei propri giocatori più forti: da qualche tempo si stava parlando con insistenza di una possibile cessione del difensore Leonardo Bonucci ad un club inglese, per un cifra compresa tra i 40 e 50 milioni di euro, o del centrocampista Paul Pogba, per cui invece si parlava di una cifra superiore ai 100 milioni di euro.

Oltre a Higuaín, in questa sessione di mercato la Juventus ha acquistato anche il trequartista della Roma Miralem Pjanic e il giovane trequartista croato Marko Pjaca, ha preso in prestito il difensore del Bayern Monaco Mehdi Benatia e ha acquistato a parametro zero il terzino brasiliano Dani Alves, che fino alla scorsa stagione ha giocato titolare nel Barcellona. Con questi acquisti la Juventus si è rafforzata più di ogni altra squadra italiana e ora ha una delle rose più forti d’Europa.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.