(Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 26 Giugno 2016

Europei 2016, cos’è successo nelle partite di oggi

Francia-Irlanda è finita 2 a 1, Germania-Slovacchia 3 a 0, Ungheria-Belgio 0 a 4

(Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

Oggi si sono giocati tre ottavi di finale degli Europei 2016. Il primo si è giocato alle 15 tra Francia e Irlanda, ed è stato vinto dalla Francia per 2 a 1. Alle 18 si è invece giocata Germania-Slovacchia, finita 3 a 0. Alle 21 infine il Belgio ha battuto per 4 a 0 l’Ungheria. Nei tre ottavi di finale giocati ieri, la Polonia ha vinto contro la Svizzera ai rigori, Galles-Irlanda del Nord è finita 1 a 0, e il Portogallo ha eliminato la Croazia (tra le favorite alla vittoria finale), dopo un gol di Ricardo Quaresma negli ultimi minuti del secondo tempo supplementare, dopo che i tempi regolamentari erano finiti 0 a 0. Sappiamo già che un quarto di finale sarà Polonia-Portogallo, e un altro Galles-Belgio. La Francia giocherà contro la vincente tra Inghilterra e Islanda, la Germania contro la vincente tra Spagna e Italia.

Gli Europei 2016 sono i primi la cui fase ad eliminazione diretta comincia dagli ottavi di finale: fino a quattro anni fa si partiva dai quarti, perché partecipavano alla fase finale solo 16 squadre. Il tabellone della fase ad eliminazione diretta è già completo: si sa già quindi quali squadre si possono incontrare di qui alla finale del 10 luglio. È un tabellone molto particolare, perché da una parte ci sono le nazionali più forti del torneo (tutte quelle che hanno vinto almeno una volta una Coppa del Mondo) mentre dall’altra solo due squadre, il Portogallo e il Belgio, hanno già giocato una finale degli Europei (perdendola in entrambi i casi).

calendario-euro-8-21

Francia-Irlanda 2 a 1

I padroni di casa, che sono anche i favoriti per la vittoria del torneo, hanno giocato alle 15 contro l’Irlanda, che ha ottenuto la qualificazione agli ottavi come una delle quattro migliori terze dei gironi dopo aver sconfitto l’Italia per 1 a 0. L’Irlanda è andata in vantaggio al secondo minuto su calcio di rigore, trasformato da Robbie Brady (il fallo lo aveva fatto Paul Pogba, e c’era). La Francia ha un po’ faticato nel primo tempo, ma nel secondo si è ripresa e intorno al sessantesimo Antoine Griezmann ha fatto due gol in tre minuti, e poco dopo si è procurato un fallo al limite dell’area, per cui è stato espulso il difensore irlandese Shane Duffy. Negli ultimi minuti la Francia è andata vicina in diverse occasioni a segnare il terzo gol.

C’era anche un precedente importante tra le due squadre: nel 2009 le due nazionali si incontrarono negli spareggi delle qualificazioni ai Mondiali in Sudafrica: vinse la Francia, dopo aver vinto all’andata 1 a 0 e dopo aver pareggiato il ritorno in casa 1 a 1. Il gol del pareggio della Francia però, fu segnato da William Gallas su assist di Thierry Henry, che prima di passare la palla al compagno di squadra la toccò con la mano per non farla uscire dal campo. Ai quarti di finale la nazionale francese incontrerà la vincente di Inghilterra-Islanda.

bracket-2

Germania-Slovacchia 3 a 0
La Germania, l’altra grande favorita di questi Europei, ha vinto per 3 a 0 contro la Slovacchia, dominando la partita. È andata in vantaggio all’ottavo minuto con un bel gol del difensore Jerome Boateng. Pochi minuti dopo Mesut Ozil ha sbagliato un rigore, ma negli ultimi minuti del primo tempo ha segnato l’attaccante Mario Gomez. Ha chiuso la partita Julian Draxler nel secondo tempo, segnando un bel gol al volo da dentro l’area. La Slovacchia ha fatto molto poco, e ha confermato i pronostici che la reputavano nettamente inferiore alla Germania: è stata soprattutto disordinata, e ha attaccato pochissimo. Nella fase a gironi la Germania aveva vinto 2 a 0 contro l’Ucraina e 1 a 0 contro l’Irlanda del Nord, pareggiando poi contro la Polonia. A metà maggio Germania e Slovacchia si erano già incontrate in amichevole: aveva vinto sorprendentemente la Slovacchia per 3 a 1. La Germania giocherà contro Spagna o Italia nei quarti di finale.

Ungheria-Belgio 0 a 4
Ungheria-Belgio è finita 4 a 0 per il Belgio, che ha dominato la partita tenendo un ritmo altissimo e attaccando per quasi tutta la partita. L’Ungheria ha combinato poco, e quando è stata pericolosa ha attaccato comunque in maniera disordinata e un po’ casuale. Soprattutto, il Belgio ha fatto un gran pressing per tutta la partita, recuperando moltissimi palloni che in alcuni casi hanno portato direttamente a dei gol. Hanno segnato il difensore Tobias Alderweireld di testa al decimo minuto, e poi gli attaccanti Michy Batshuayi, Eden Hazard e Ferreira Carrasco nel secondo tempo. I video dei gol li potete vedere qui. Il Belgio giocherà contro il Galles ai quarti di finale.

L’Ungheria non partecipava ad un Europeo da 44 anni, e a maggio era considerata come una delle più deboli del torneo. Ai gironi invece era stata la nazionale che aveva sorpreso di più: era arrivata prima del gruppo F, dopo aver vinto contro l’Austria e pareggiato contro Islanda e Portogallo. Il Belgio, allenato da Marc Wilmots, non era partito bene: nella prima partita aveva perso 2 a 0 contro l’Italia, quando era data da tutti come probabile vincente. Poi però si era subito ripresa e aveva vinto 3 a 0 contro l’Irlanda e 1 a 0 contro la Svezia. Insieme al Portogallo, ora sembra la squadra della parte sinistra del tabellone con più probabilità di arrivare in finale. Ai quarti giocherà contro il Galles.

Dove vedere le partite

Tutte e tre le partite verranno trasmesse da Sky su Sky Sport 1 o in streaming su SkyGo. La Rai trasmetterà solo Ungheria-Belgio, su Rai Uno e sui Rai 4 (con commento della Gialappa’s Band) o in streaming sul sito Rai.tv e sull’applicazione per smartphone della Rai.