(AP Photo/Ariel Schalit)
  • Mondo
  • domenica 12 Giugno 2016

Gli scontri tra tifosi a Marsiglia

Hanno coinvolto tifosi inglesi e russi arrivati per seguire gli Europei: ci sono 35 feriti, di cui uno in condizioni molto gravi

(AP Photo/Ariel Schalit)

Sabato 11 giugno ci sono stati gli scontri più gravi fra i tifosi delle nazionali di calcio arrivati a Marsiglia per assistere alla partita degli Europei fra Inghilterra e Russia, giocata sabato sera e finita 1 a 1. Tifosi inglesi e russi si sono scontrati prima e dopo la partita, finita intorno alle 23 locali. Gli scontri erano iniziati giovedì: in totale negli ultimi quattro giorni sono rimasti feriti trentacinque tifosi, soprattutto inglesi, di cui uno in condizioni molto gravi. Diverse strade e bar sono stati inoltre danneggiati, e i giornalisti presenti sul posto hanno riferito di passanti molestati da gruppi di tifosi. Gli scontri nella zona del porto vecchio di Marsiglia sono iniziati giovedì e inizialmente hanno coinvolto tifosi inglesi e ultras del Marsiglia. La UEFA ha annunciato un’indagine nei confronti della federazione calcio della Russia in seguito agli incidenti.

Gli scontri di sabato pomeriggio sono avvenuti sempre nella zona del porto vecchio, dove ci sono state numerose cariche della polizia contro i gruppi di tifosi inglesi e russi, arrivati da poco in città. Gli scontri sono proseguiti poi nei pressi dello stadio e al suo interno, durante la partita tra Russia e Inghilterra, quando i tifosi russi hanno invaso gli spalti inglesi, causando una fuga di massa tra i tifosi inglesi e numerosi feriti. C’è stato qualche disordine anche fuori dallo stadio durante la notte, con la polizia costretta a usare lacrimogeni e cannoni ad acqua. Qui trovate la cronaca del Post della giornata, con tutti i risultati delle partite

Secondo alcuni testimoni intervistati da BBC, gli scontri di ieri in particolare sono stati causati da un gruppo di tifosi russi vestiti di nero, che sono arrivati al Porto Vecchio con l’intenzione di scontrarsi con i rivali.

Il ferito più grave è un cittadino inglese che secondo la prefettura di Marsiglia è stato trasportato in ospedale dopo avere avuto un arresto cardio-respiratorio per un colpo subito alla testa con una spranga. Secondo la polizia l’uomo è stato salvato da un poliziotto che gli ha effettuato un massaggio cardiaco. Altre tre persone sono state ferite gravemente, ma non in pericolo di vita: la maggior parte dei feriti è già stata dimessa.

Ci sono stati scontri anche alla fine della partita fra Russia e Inghilterra, quando dalla zona riservata ai tifosi russi sono stati lanciati razzi e fumogeni. Nella confusione, alcuni russi hanno oltrepassato le barriere che dividono le tifoserie e hanno attaccato gli inglesi, causando una fuga di massa. I giornalisti sul posto hanno descritto come decine di tifosi inglesi abbiano cercato di abbandonare la loro zona presi dal panico. Nick Eardley, uno dei corrispondenti di BBC che si trovano a Marsiglia, ha scritto su Twitter di non aver mai visto nulla di simile: «Panico nella tifoseria inglese dopo una carica dei russi. Donne e bambini calpestati».