• Internet
  • Questo articolo ha più di sette anni

Su Facebook arrivano le dirette infinite

Come funziona la nuova opzione di Facebook Live che permette di trasmettere video in streaming per giorni senza interruzioni

Facebook sta continuando ad aggiungere opzioni e funzionalità al suo servizio “Live”, quello per trasmettere video in diretta, sul quale sta puntando molto per aumentare il coinvolgimento dei suoi iscritti e farli rimanere più a lungo sulle sue pagine. La novità più importante riguarda la pubblicazione di dirette che possono durare giorni, superando l’attuale limite di 90 minuti per ogni singola trasmissione. L’opzione è rivolta soprattutto ai professionisti, che da qualche settimana sfruttano le impostazioni avanzate di Live per gestire le loro dirette usando telecamere e strumentazioni professionali al posto degli smartphone. Il sistema può essere usato per mostrare un particolare evento, come una partita, o per le webcam che mostrano gli animali e i panorami.

Dirette infinite
I 90 minuti imposti in precedenza erano considerati un limite sia per i produttori di video sia per lo stesso Facebook Live e le sue possibilità di diffondersi tra gli utenti. Superarlo non è stato semplice e ha richiesto qualche modifica al modo in cui funziona il sistema: le dirette che finiscono entro 90 minuti dal loro inizio saranno salvate sui server di Facebook come normali video, e quindi potranno essere riviste dagli utenti come avviene già adesso; le dirette che superano il limite dei 90 minuti e che magari proseguono per giorni non saranno invece salvate automaticamente da Facebook, anche perché occuperebbero uno spazio eccessivo sui suoi server.

Pubblicità

explore

Fidji Simo, responsabile dell’area video di Facebook, ha spiegato a TechCrunch che negli ultimi mesi il servizio per le dirette infinite è stato testato con alcuni partner come Explore.org, che tra le altre cose gestisce decine di webcam in giro per il mondo, mostrando in particolare dirette di animali. Facebook ha inoltre aggiunto filtri per selezionare il pubblico che può accedere a ogni streaming: i produttori possono scegliere l’area geografica in cui mostrare le loro dirette, l’età degli spettatori e altro sulla base delle informazioni fornite dal social network sui suoi utenti. Qualcosa di analogo avviene già da tempo con le Pagine, che possono selezionare il pubblico a cui rivolgersi con i loro post per rendere più efficace il loro messaggio.

Per i professionisti, Facebook ha aggiunto diverse altre opzioni come la possibilità di aggiungere titoli in sovrimpressione durante le dirette, sfruttare più telecamere durante una singola trasmissione e aggiungere altri effetti. Il sistema è già stato sperimentato nelle ultime settimane: Disney, per esempio, ha trasmesso su Facebook la diretta dell’arrivo degli ospiti alla prima del suo nuovo film “Alice attraverso lo specchio”; l’emittente C-SPAN ha invece usato la diretta di Facebook per mostrare alcune cose in esclusiva durante l’ultima cena dei giornalisti corrispondenti dalla Casa Bianca.

Reazioni nei video
Facebook sta inoltre aggiungendo un nuovo sistema per trovare le cose più interessanti nelle registrazioni delle dirette (quindi quelle che durano meno di 90 minuti, e che si possono vedere in differita). Sulla base del comportamento degli utenti, che durante la diretta possono commentare e inviare “Mi piace” e altre reazioni, viene creato automaticamente un grafico del coinvolgimento degli spettatori, che viene mostrato sulla barra di scorrimento del video. In questo modo si possono identificare più rapidamente i momenti in cui gli utenti sono stati più coinvolti, e che nella maggior parte dei casi coincidono con le cose più interessanti avvenute durante la diretta.

live-fb-grafico

Mappa dei Live
Dalla settimana scorsa su Facebook è disponibile una mappa che si aggiorna in tempo reale mostrando una selezione di dirette da tutto il mondo, che dovrebbe semplificare la ricerca di eventi da seguire. Per ogni diretta si può accedere a un’anteprima per farsi un’idea del suo contenuto prima di aprirla.

mappa-live

Professionisti e non
Per quanto riguarda i video in diretta, Facebook si sta muovendo in due direzioni: da un lato incentiva la trasmissione di streaming amatoriali, fatti per lo più con gli smartphone attraverso la sua applicazione; dall’altro offre funzioni sempre più avanzate e professionali ai produttori di contenuti per spingerli a usare il suo sistema per i loro eventi, sostituendosi di fatto alla televisione e ad altri luoghi online dove già da tempo ci sono dirette di questo tipo, come YouTube. Il fine ultimo è fare aumentare la permanenza degli iscritti a Facebook all’interno del social network, rendendo sempre meno necessaria la ricerca di altri contenuti all’esterno, nel resto del Web.