(AP Photo/Matthias Schrader)
  • Mondo
  • martedì 10 Maggio 2016

L’attacco in una stazione vicino a Monaco

Un uomo armato di coltello ha ucciso una persona e ne ha ferite altre tre questa mattina a Grafing, in Germania: è stato arrestato

(AP Photo/Matthias Schrader)

Alle 4:50 di questa mattina, un uomo ha accoltellato quattro persone nella stazione di Grafing, una piccola città a meno di 40 chilometri da Monaco, in Germania. Una delle persone rimasta ferita più gravemente è morta, mentre l’autore dell’attacco è stato arrestato dalla polizia. Un portavoce della procura della Baviera ha detto che l’autore dell’attacco è un uomo di 27 anni “che ha fatto alcune affermazioni sulla scena del crimine che indicano un movente di tipo politico, forse legato all’islamismo”.

Secondo alcuni testimoni, l’uomo aveva gridato “Allahu akbar” (“Allah è grande”) mentre si trovava all’interno della stazione, ma il ministro dell’Interno della Germania, Joachim Herrman, ha detto che l’assalitore aveva problemi psicologici e legati all’abuso di droga, e che non ci sono elementi che facciano pensare a una motivazione legata all’estremismo religioso.

La procura ha avviato le indagini e ha fatto chiudere buona parte della stazione per gli accertamenti. Il sindaco di Garfing, Angelika Obermayr, ha detto che la sua è “una piccola città assolutamente pacifica, qualcosa del genere è completamente nuovo per noi e ci scuote nel profondo: che sia potuto succedere qualcosa di simile qui è assolutamente sorprendente”.