Il picnic di Tiens Group a Madrid. (AP Photo/Paul White)
  • Mondo
  • lunedì 9 Maggio 2016

Un’azienda cinese ha organizzato di nuovo una vacanza di massa per i dipendenti

L'anno scorso erano andati in Francia, quest'anno in 2.500 in Spagna: una scaltra strategia di marketing

Il picnic di Tiens Group a Madrid. (AP Photo/Paul White)

Li Jinyuan è un imprenditore cinese con un patrimonio di 6 miliardi di dollari e fondatore e presidente di Tiens Group, una multinazionale che si occupa soprattutto di biotecnologie e prodotti farmaceutici. Tiens ha 8000 dipendenti e opera in 190 paesi nel mondo, e nel 2009 ha avuto un utile netto di 438 milioni di dollari. Li Jinyuan, che secondo le classifiche è la 33esima persona più ricca della Cina, è conosciuto nel resto del mondo soprattutto per un episodio avvenuto l’anno scorso: una scaltra operazione di marketing che aveva fatto parlare di lui e della sua azienda in tutto il mondo. Per festeggiare i vent’anni della sua società aveva regalato a oltre seimila dei suoi dipendenti un viaggio premio in Francia. Li Jinyuan ha ripetuto l’operazione anche quest’anno, coinvolgendo meno dipendenti – circa 2.500 – e scegliendo la Spagna come destinazione. Ma l’effetto è stato più o meno lo stesso dell’anno scorso: si è parlato di Tiens Group su diversi siti internazionali, e sono circolate le foto dei suoi dipendenti che si aggirano in massa per le strade di Madrid.

In tutto Li Jinyuan ha speso 7 milioni di euro per organizzare la vacanza per i suoi dipendenti. Ha prenotato 20 voli e 1.650 camere d’albergo, e treni ad alta velocità interamente riservati per spostare i suoi dipendenti da Madrid a Barcellona a Toledo. Le agenzie fotografiche, come era prevedibile e come sapeva Li Jinyuan, hanno diffuso molte foto dei dipendenti di Tiens Group in giro per Madrid: e per aumentarne l’impatto coreografico, hanno tutti indossato magliette e berretti celesti. I partecipanti alla vacanza premio hanno assistito venerdì a una corrida non cruenta a Madrid, quelle in cui il toro non viene ucciso. Hanno anche visitato il palazzo reale e hanno partecipato a un gigantesco picnic in un parco lungo il fiume Manzanarre, nel quale sono state servite enormi porzioni di paella. A Barcellona hanno visitato la Sagrada Familia. Li Zongmin, figlio di Li Jinyuan e vicepresidente di Tiens Group, ha detto che hanno scelto la Spagna «perché la gente è calda, socievole e passionale. E in più il cibo è delizioso».

L’anno scorso al viaggio premio di Tiens Group in Francia avevano partecipato circa 6.000 persone, che avevano visitato Nizza e Parigi entrando anche nel Guinness dei Primati per la scritta formata da persone più lunga del mondo: altra trovata che aveva dato visibilità alla società di Li Jinyuan. La spesa sostenuta era stata doppia rispetto a quest’anno, 15 milioni di euro.

Alcuni giornali cinesi hanno celebrato la vacanza premio di Tiens Group: il Global Times, un tabloid del partito comunista, l’anno scorso l’aveva definita una prova della crescita economica cinese. Quest’anno i media cinesi hanno sottolineato come la vacanza di Tiens Group sia stata positiva per l’economia di Madrid e delle altre città spagnole visitate. Li Jinyuan era stato definito da alcuni giornali “il miglior capo del mondo”. Ma in molti avevano notato come l’idea di Tiens Group avesse prima di tutto motivazioni di marketing. Sempre l’anno scorso diversi giornali avevano scritto anche che l’operazione di Tiens Group sembrava soprattutto un modo per ripulire l’immagine della società, che in passato era stata coinvolta in alcuni scandali, tra cui uno sulla vendita di medicinali dai dubbi effetti in Uganda. Durante il viaggio dell’anno scorso, Li Jinyuan aveva incontrato il ministro degli Esteri francese Laurent Fabius e aveva preparato il terreno per un’espansione commerciale in Francia.