Scontri a Corte, 16 febbraio 2016 (PASCAL POCHARD CASABIANCA/AFP/Getty Images)
  • martedì 16 Febbraio 2016

Le foto degli scontri in Corsica

Hanno a che fare con il ferimento di un tifoso di 22 anni durante una partita di calcio

Scontri a Corte, 16 febbraio 2016 (PASCAL POCHARD CASABIANCA/AFP/Getty Images)

Nel tardo pomeriggio di martedì 16 febbraio a Corte, nel nord della Corsica, ci sono stati violenti scontri tra circa 200 manifestanti e la polizia in tenuta antisommossa: sono state lanciate decine di bottiglie molotov, ci sono stati degli incendi e gli agenti hanno risposto con gas lacrimogeni. Una persona è stata arrestata e un poliziotto è rimasto ferito. Le proteste hanno a che fare con il grave ferimento di un ragazzo di 22 anni tifoso della squadra di calcio SC Bastia lo scorso sabato durante una partita a Reims.

Martedì, la Ligue de Football Professionnel (LFP), l’organo che in Francia gestisce e organizza i campionati di Ligue 1 e di Ligue 2, ha annunciato che, su richiesta della prefettura e per motivi di sicurezza, la partita SC Bastia-FC Nantes di sabato 20 febbraio si giocherà alle 14.00 invece che alle 20. Il club dei tifosi del Bastia si è rifiutato, ha minacciato di tenere chiuse le porte dello stadio e ha organizzato una protesta.