JOHN STILLWELL/AFP/Getty Images
  • postit
  • giovedì 4 Febbraio 2016

Il gruppo di esperti dell’ONU ha dato ragione a Julian Assange che aveva chiesto di valutare la possibile “illegalità” della sua situazione, dice BBC

JOHN STILLWELL/AFP/Getty Images

La BBC scrive che il gruppo di esperti di legge dell’ONU incaricati di decidere riguardo la situazione di Julian Assange, fondatore di Wikileaks, ha decretato che si tratta di una detenzione illegale. Per ora non ci sono conferme ufficiali e BBC è l’unica fonte della notizia. Da più di tre anni Assange vive nell’ambasciata ecuadoriana di Londra per evitare l’arresto da parte della polizia. Assange sosteneva che la sua situazione fosse illegale poiché non gli è concesso di uscire dall’ambasciata senza essere arrestato. Aveva detto che se il gruppo dell’ONU avesse preso una decisione contraria alla sua richiesta si sarebbe consegnato spontaneamente alle autorità britanniche. La comunicazione ufficiale è attesa per venerdì, si tratta in ogni caso di una decisione non vincolante formalmente per il governo britannico.

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.