Il caso James Deen

Il più famoso attore di film porno al mondo è stato accusato di stupro dalla sua ex compagna Stoya, attrice porno anche lei, e ha già perso due importanti contratti

James Deen con la ex compagna Stoya alla presentazione di un film, il 30 agosto 2013. (Dave Bedrosian/Geisler-Fotopress/picture-alliance/dpa/AP Images)

Il più famoso attore di film porno al mondo, James Deen, famoso al punto da essere raccontato dalle maggiori riviste generaliste statunitensi e per il suo successo nel pubblico femminile, è stato accusato di stupro da Stoya, sua ex compagna e anche lei molto famosa attrice di film porno. Dopo queste accuse, che Deen ha respinto descrivendole come false, alcune popolari aziende del settore della pornografia hanno interrotto i loro costosi contratti di sponsorizzazione con lui.

Il caso è iniziato il 28 novembre quando Stoya ha scritto in un tweet che non sopportava il fatto che qualcuno potesse considerare “femminista” – come spesso viene descritto Deen – la persona che l’ha stuprata. Poco dopo Stoya ha fatto esplicitamente riferimento a Deen, spiegando in un altro tweet che lui – non si capisce se una o più volte – aveva continuato un rapporto sessuale anche dopo che lei gli aveva chiesto di fermarsi e aveva usato la loro “parola di sicurezza”, una parola concordata tra due partner che si usa per far capire che un “no” è un vero “no”. Stoya non ha chiarito se è successo una o più volte, ha pubblicato un altro tweet in cui dice che sarà impegnata fino al 17 dicembre e non ha risposto alle richieste di maggiori informazioni inviatele da diversi giornali.

Deen ha detto che le accuse sono «false» e «diffamatorie»: «rispetto le donne e conosco e rispetto i limiti sia professionalmente che nella vita privata». Si è però dimesso dall’Adult Performer Advocacy Committee, un’associazione che rappresenta molti attori porno americani. L’azienda Kink – che si definisce come «il maggior produttore di pornografia feticista e BDSM», una sigla per definire il sesso sadomasochistico – ha detto di avere interrotto qualunque tipo di legame professionale con Deen. Il sito The Frisky ha cancellato la sua collaborazione con Deen – che scriveva con regolarità una rubrica di consigli sul sesso – e ha rimosso tutte le pubblicità online che lo riguardano.

Deen non è stato ancora nemmeno formalmente accusato di un reato, e non è chiaro se Stoya intenda denunciarlo, ma la proprietaria del sito Amelia Mc-Donnell-Parry ha detto che le aziende intanto sono libere di muoversi subito, decidere a chi credere e a chi associare il loro marchio. Un’altra porno attrice ex compagna di Deen, Joanna Angel, ha espresso solidarietà a Stoya e altre due porno attrici hanno raccontato di episodi in cui Deen ha praticato violenza su di loro.

James Deen è nato in California nel 1986 col nome di Bryan Sevilla. Negli ultimi anni è diventato uno degli attori di film porno più famosi al mondo – c’è chi lo considera il più popolare nell’ultimo quarto di secolo – riscuotendo un particolare successo tra il pubblico femminile, che normalmente rappresenta una frazione minore dei fruitori del porno. Sevilla ha scelto lo pseudonimo James Deen quando alcuni amici iniziarono a chiamarlo come il famoso attore americano (James Dean) dopo averlo visto fumare a 12 anni.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.