Barack Obama e Ahmed Mohamed, 19 ottobre 2015 (Chip Somodevilla/Getty Images)
  • martedì 20 Ottobre 2015

L’incontro tra Obama e il ragazzino arrestato per avere portato un orologio artigianale a scuola

È stato invitato alla Casa Bianca a un incontro su scienza e astronomia

Barack Obama e Ahmed Mohamed, 19 ottobre 2015 (Chip Somodevilla/Getty Images)

Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha incontrato Ahmed Mohamed, un adolescente di 14 anni arrestato in Texas lo scorso settembre per aver costruito e portato a scuola un orologio artigianale, che i dirigenti scolastici e la polizia pensavano fosse una bomba. Ahmed Mohamed è stato ospite alla Casa Bianca durante la notte dell’astronomia, evento annuale dedicato alla scienza e all’esplorazione dello spazio a cui erano presenti studenti, professori, scienziati e astronomi.

Prima dell’incontro con il presidente degli Stati Uniti, Ahmed Mohamed ha spiegato ai giornalisti che la sua esperienza gli ha insegnato «a non giudicare le persone dal loro aspetto, ma dal loro cuore». Obama, nel suo discorso, ha incoraggiato i giovani alla ricerca scientifica e tecnologica dicendo che «bisogna essere attenti, coltivare e incoraggiare la curiosità. Non sopprimerla, non schiacciarla».

Dopo il suo arresto Ahmed Mohamed aveva ricevuto sui social network e privatamente moltissimi messaggi di solidarietà. Obama lo aveva invitato alla Casa Bianca con un tweet che diceva: «Fico il tuo orologio, Ahmed. Vuoi portarlo alla Casa Bianca? Dovremmo convincere più ragazzi come te ad amare la scienza. È quello che rende grande l’America».