Roberta Vinci, of Italy, reacts to the crowd after beating Serena Williams during a semifinal match at the U.S. Open tennis tournament, Friday, Sept. 11, 2015, in New York. (AP Photo/Seth Wenig)
  • Sport
  • sabato 12 settembre 2015

Il video del punto decisivo di Roberta Vinci contro Serena Williams

«Uno dei punti più belli che si possono vedere su un campo da tennis», come lo ha definito Slate

Roberta Vinci, of Italy, reacts to the crowd after beating Serena Williams during a semifinal match at the U.S. Open tennis tournament, Friday, Sept. 11, 2015, in New York. (AP Photo/Seth Wenig)

Da ieri circola molto su internet il video di un bellissimo punto segnato dalla tennista italiana Roberta Vinci nella semifinale degli US Open in cui ha battuto a sorpresa Serena Williams, considerata la tennista più forte del momento e forse della storia. Roberta Vinci ha segnato il punto al settimo game del terzo set: secondo molti è stato il più bello e decisivo della partita. Slate ci ha dedicato un articolo intero, scrivendo che si tratta di «uno dei punti più belli che si possono vedere su un campo da tennis».

Il video inizia con la battuta di Williams, che durante tutto lo scambio cerca di far restare Vinci in fondo al campo con alcuni colpi potenti e angolati. Vinci si difende bene, e a un certo punto riesce a rispondere con un dritto molto preciso che costringe Williams a spostarsi sul lato destro e a rispondere con un tiro debole: Vinci ne approfitta per arrivare fino a rete, dove nel giro di tre colpi riesce a mandare la pallina in una zona del campo dove Williams non può arrivare. Dopo aver vinto il punto, assegnato dopo 18 colpi, Vinci si sfoga e invita il pubblico ad esultare per lei: due colpi dopo vincerà il settimo game andando sul 4-3 al terzo set, indirizzando la partita a proprio favore dopo che il terzo set era rimasta in bilico. Vinci giocherà contro Flavia Pennetta stasera alle 21 nella finale degli US Open: sarà la prima volta che due tenniste italiane giocano contro in una finale dello Slam.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.