Due ragazze si fanno un selfie e altri fotografano Papa Francesco, arrivato a parco Samanes a Guayaquil, in Ecuador, per celebrare una grande messa, 6 luglio 2015. (AP Photo/Fernando Vergara)
  • Mondo
  • martedì 7 Luglio 2015

Il viaggio di Papa Francesco in Sudamerica

È in Ecuador e poi andrà in Bolivia e in Paraguay, tra accoglienze festose, bandiere, petali di fiori e ovviamente selfie

Due ragazze si fanno un selfie e altri fotografano Papa Francesco, arrivato a parco Samanes a Guayaquil, in Ecuador, per celebrare una grande messa, 6 luglio 2015. (AP Photo/Fernando Vergara)

Papa Francesco si trova in questi giorni in Sudamerica per una visita di otto giorni in Ecuador, Bolivia e Paraguay. Il Papa è arrivato domenica 5 luglio a Quito, capitale dell’Ecuador, e il giorno successivo ha celebrato una messa nel parco Samanes di Guayaquil, la città più popolosa del Paese, a cui hanno assistito 800 mila persone. Migliaia di fedeli si sono radunati anche davanti alla Cattedrale di Quito – dov’è ritornato in serata – e a palazzo Carondelet, la sede della presidenza, dove ha incontrato il presidente del paese Rafael Correa. Mercoledì il papa si sposterà in Bolivia e venerdì in Paraguay, dove resterà fino a domenica prima di risalire sull’aereo che lo riporterà in Italia.

Come in tutti i suoi viaggi, Papa Francesco è stato accolto da folle che sventolavano bandierine, santini, fotografie, spesso aspettando per ore sotto il sole, dormendo in tenda o addirittura sulle sedie preparate in vista della messa. C’erano suore e frati che ballavano e cantavano, gente che lanciava petali di fiori al suo passaggio, bambini che si fotografavano davanti ai suoi poster e anche una piccola protesta di attiviste vestite da suore, a La Paz.