Umbria, Orvieto (Terni)/Pigiama party (Simona Pampallona)

Le camere da letto degli italiani

Si chiama "Infinito" ed è una mostra fotografica esposta nel Padiglione Eataly, che racconta in modo particolare le regioni italiane

Umbria, Orvieto (Terni)/Pigiama party (Simona Pampallona)

È stato presentato a Expo – al padiglione di Eataly, che si trova sul Decumano tra il Cluster del Caffè e l’Azerbaijan – il progetto fotografico L’Infinito, una raccolta di venti fotografie, una per regione italiana, che vogliono mostrare la varietà delle umanità locali. Le fotografie sono state scattate dalla fotografa di scena e documentarista Simona Pampallona, vincitrice di vari premi internazionali, mentre il progetto è stato creato con la collaborazione della regista Alice Rohrwacher e dello scrittore Alessandro Baricco e realizzato con la produzione esecutiva della Scuola Holden.

Le fotografie, esposte in due sale all’interno del padiglione Eataly, sono state scattate nelle stanze da letto dei soggetti per analizzare i dettagli di chi siamo in quel contesto, le differenze e le somiglianze che ci sono tra persone delle varie regioni, nella stanza che più di tutte è privata e personale. Ogni foto ha una doppia didascalia: una breve descrizione di cosa si vede, con i dati di uno degli aspetti della regione, e l’ultimo verso dell’Infinito di Leopardi – E il naufragar m’è dolce in questo mare –  tradotto nel dialetto di ogni regione. I visitatori potranno quindi scoprire che i matrimoni nel nostro Paese durano circa 16 anni, che nel 40% dei casi quando un prete abbandona una parrocchia in Italia non viene sostituito e che il numero medio di figli delle coppie italiane non arriva nemmeno a due (1,39 è la cifra esatta).

infinito