Biancofiore, l’Alto Adige e i sentimenti di Matteo Renzi e Maria Elena Boschi

La deputata di Forza Italia ha accusato il governo di avere provocato una "secessione politica" del Trentino Alto Adige, come effetto di una norma contenuta nell'Italicum

Michaela Biancofiore, 44enne imprenditrice altoatesina e deputata di Forza Italia, ha criticato molto la riforma elettorale in un discorso tenuto questa mattina alla Camera, usando espressioni piuttosto forti e accusando il governo di avere ottenuto la «secessione politica» del Trentino Alto Adige. Biancofiore da giorni critica il governo perché l’Italicum prevede la parziale introduzione dei collegi uninominali in Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta, a differenza delle altre regioni d’Italia in cui ciascun partito potrà presentare una propria lista. Il collegio uninominale prevede che ciascun partito candidi solamente un candidato per collegio: sono previsti quattro collegi per l’Alto Adige e quattro per il Trentino, che esprimeranno in tutto otto deputati. Altri tre deputati saranno eletti col sistema proporzionale su base regionale. Finora in Trentino Alto Adige per la Camera si votava allo stesso modo delle altre regioni d’Italia, scegliendo una lista di candidati presentata dai vari partiti. Biancofiore ha detto che la nuova legge elettorale potrebbe provocare un effetto che lei – assieme ad altri partiti – considera negativo: ovvero che sui quattro collegi elettorali previsti per l’Alto Adige tre vengano vinti dal Südtiroler Volkspartei, il partito locale altoatesino, e che il quarto venga attribuito sulla base di un accordo politico tra Südtiroler Volkspartei e Partito Democratico, che già alle elezioni politiche del 2013 facevano parte della stessa coalizione. In questo modo, ha spiegato Biancofiore, sarebbe penalizzata la minoranza italiana della regione e i suoi partiti politici. Biancofiore ha detto che il governo vuole «solo impedire che il centrodestra italiano – ma anche il Pd in Alto Adige – abbia una rappresentanza». Biancofiore, in pratica, sta parlando di se stessa, unica politica italiana di centrodestra altoatesina eletta nel 2013 in Trentino Alto Adige. Rivolgendosi al presidente del Consiglio Matteo Renzi e al Ministro delle Riforme Maria Elena Boschi, Biancofiore ha detto:

Io pensavo veramente che voi aveste dei sentimenti, e che aveste a cuore tutti i cittadini italiani, da Brennero a Lampedusa. Voi avete conseguito, voi che dovevate essere i ragazzi che dovevano rivoluzionare il paese, avete conseguito la secessione politica dell’Alto Adige, del Trentino Alto Adige. Ma che coscienza avete?

foto: Foto Daniele Leone / LaPresse