I passaporti più potenti e più deboli del mondo

Una società ha ordinato i passaporti di tutto il mondo sulla base di quanto permettono a chi li possiede di viaggiare senza richiedere visti particolari (l'Italia è messa bene)

Arton Capital, una società di consulenza, ha elaborato il “passport index”: un indice che classifica la “desiderabilità” del passaporto di ciascuna nazione del mondo. La “desiderabilità” è calcolata sulla base del numero di paesi che il possessore di quel passaporto può visitare senza richiedere un visto prima di partire, o senza doverlo comprare una volta arrivato nel paese.

Nella classifica stilata sulla base del “passport index” i primi due posti sono occupati da Stati Uniti e Regno Unito, i cui cittadini dotati di passaporto possono visitare senza visto formale 147 paesi. L’Italia si trova nel gruppo dei paesi considerati di livello “3”, insieme alla Svezia (i cittadini di entrambi i paesi possono visitare 144 paesi senza richiedere visti particolari).

I 13 passaporti con il Passport Index più alto
(sotto a ogni foto c’è il numero di paesi che si possono visitare con quel passaporto, e dentro il nome del paese a cui appartiene il passaporto)