La foto italiana premiata ai Sony World Photography Awards

È stata scattata da Andrea Rossato a Martignacco, in provincia di Udine, e presentata nella categoria Architettura

Il fotografo Andrea Rossato ha vinto l'”Italy National Award” dei Sony World Photography Awards 2015, uno dei più prestigiosi concorsi di fotografia al mondo. L’immagine che gli è valsa il premio si intitola Geometrie Industriali, fa parte della categoria Architettura, ed è stata scelta come miglior scatto realizzato da un fotografo italiano in tutte le dieci categorie del concorso Open, quello aperto ad appassionati e amatori.

Rossato – che è nato a Udine nel 1969 e vive a Pasian di Prato – ha spiegato di aver scattato la fotografia «senza cavalletto, in tarda mattinata a Martignacco (UD) il primo novembre 2014. Per quanto riguarda la post produzione ho semplicemente calibrato nitidezza, esposizione, bilanciamento del bianco, contrasto e correzione della distorsione delle lenti». Rossato insegna alla scuola professionale Civiform e si è appassionato alla fotografia nel 2011. Riceverà in premio una macchina fotografica Sony, parteciperà alla cerimonia di premiazione che si terrà il 23 aprile a Londra e la sua fotografia verrà esposta con le altre vincitrici in una mostra a Somerset House, sempre a Londra, dal 24 aprile al 10 maggio. Il secondo e terzo posto del premio italiano sono stati vinti da Pierumberto Pampanin e da Mirko Boni.

Oltre al vincitore italiano, sono state annunciate le fotografie premiate in altri 53 concorsi nazionali, che si possono guardare sul sito del concorso. I vincitori di tutte le categorie – oltre a quella Open, quella riservata ai professionisti e quella per i giovani con meno di 20 anni – e il fotografo dell’anno saranno annunciati il 23 aprile. Qui abbiamo pubblicato alcune immagini arrivate in finale, mentre qui si trovano i vincitori del 2014 e qui quelli del 2013.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.