• mini
  • mercoledì 11 Febbraio 2015

I dati di ascolto della prima puntata di Sanremo

Sono andati bene, meglio del Sanremo dell'anno scorso: 11 milioni di spettatori e 49,63 per cento di share

Martedì è iniziato Sanremo 2015. La prima puntata televisiva di Sanremo è stata vista su Raiuno da 11.685.000 spettatori, col 49,63 per cento di share: il dato è una media ponderata tra i dati delle due “parti” in cui è stata formalmente divisa la prima serata di Sanremo. La prima è stata vista da in media da 13.210.000 spettatori (49 per cento di share), la seconda da 6.461.000 spettatori (51,78 per cento di share). In termini di share è stata la miglior prima serata di Sanremo dal 2012; per quanto riguarda gli spettatori è andata meglio di Sanremo dell’anno scorso – edizione assai insoddisfacente dal punto di vista dei numeri – ma peggio di tutte le altre fino al 2010 (qui i dati storici, anno per anno, dal 1987).

L’anno scorso la prima puntata del festival di Sanremo – condotto da Fabio Fazio con Luciana Littizzetto – era stata vista da 10.938.000 spettatori con il 45,93 per cento di share: 12.466.000 spettatori nella prima parte (45,77 per cento di share) e 5.680.000 spettatori nella seconda parte (47,14 per cento di share). La precedente edizione condotta da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto nel 2013 era andata molto meglio: 12.969.000 spettatori con il 48,2 per cento di share.

La prima puntata del festival del 2013 è stata anche la più vista in termini di spettatori degli ultimi dieci anni, mentre in termini di share il dato migliore è quello della prima serata del festival di Sanremo del 2005, condotta da Paolo Bonolis con Antonella Clerici e Federica Felini, con il 54,78 per cento. Negli ultimi dieci anni la prima puntata di Sanremo meno vista – sia in termini di spettatori che di share – è stata quella del 2008, condotta da Pippo Baudo con Piero Chiambretti, Bianca Guaccero e Andrea Osvárt: fu vista da 7.680.000 spettatori con il 36,46 per cento di share.