• Sport
  • lunedì 26 Gennaio 2015

Lo spot contro la violenza domestica dei giocatori di football americano

Il sito del magazine americano Sports Illustrated lo metterà online a pochi giorni dal Super Bowl

Da giovedì 29 gennaio in vista del Superbowl – la finale del campionato di football americano della National Football League (NFL), che si giocherà tra New England Patriots e Seattle Seahawks – il sito del famoso magazine americano Sports Illustrated manderà online una dura pubblicità contro la violenza domestica e gli abusi che riguardano i giocatori della NFL.

La pubblicità, creata da Ultraviolet Action, un gruppo di attivisti che sostengono i diritti delle donne, mostra un giocatore di football che corre e placca una donna: una scritta dice «55 casi di abusi nella NFL non affrontati» e una voce recita «facciamo uscire la violenza domestica dal football». Subito dopo sullo schermo appare la scritta #GoodellMustGo (Goodell deve andarsene), riferita al commissario della NFL Roger Goodell, colpevole secondo la Ultraviolet di aver lasciato correre troppe volte le situazioni di questo genere, come nel caso di Ray Rice: un giocatore che dopo aver tirato un pugno alla sua fidanzata venne sospeso soltanto per due partite.

Inizialmente Sports Illustrated aveva rifiutato la pubblicità, spiegando che i suoi esperti l’avevano scartata, ma successivamente il magazine ha cambiato idea e ha fatto sapere che metterà online la pubblicità da giovedì. Un portavoce di Sports Illustrated ha detto: «Dopo aver visto il video siamo d’accordo con il contenuto della pubblicità, e abbiamo lavorato con il cliente per programmarla».