• Sport
  • giovedì 22 gennaio 2015

La lista delle 20 squadre di calcio più ricche

Per il decimo anno consecutivo la prima per ricavi è il Real Madrid, le italiane scendono

Deloitte, una delle più grandi aziende al mondo di servizi di consulenza e revisione, ha compilato la lista dei venti club di calcio più ricchi al mondo nella stagione 2013/2014 e per il decimo anno consecutivo in cima c’è la squadra spagnola del Real Madrid, con 549,5 milioni di euro di guadagni. Scende di due posizioni, fuori dalle prime tre, il Barcellona che ha pagato probabilmente i risultati poco brillanti della squadra in campionato spagnolo e Champions League. La prima italiana in classifica è la Juventus, che scende di una posizione rispetto allo scorso anno ed è decima: male anche il Milan che perde due posizioni e 13,8 milioni di euro di ricavi della stagione precedente.

La lista Deloitte delle squadre più ricche stagione 2013/2014 (tra parentesi la posizione dell’anno scorso).

1. (1) Real Madrid (con 549.5 milioni di euro);
2. (4) Manchester United (con 518.0 milioni di euro);
3. (3) Bayern Monaco (con 487.5 milioni di euro);
4. (2) Barcellona (con 484.6 milioni di euro);
5. (5) Paris Saint Germain (con 474.2 milioni di euro);
6. (6) Manchester City (con 414.4 milioni di euro);
7. (7) Chelsea (con 387.9 milioni di euro);
8. (8) Arsenal (con 359.3 milioni di euro);
9. (12) Liverpool (con 305.3 milioni di euro);
10. (9) JUVENTUS (con 279.4 milioni di euro);
11. (11) Borussia Dortmund (con 261.5 milioni di euro);
12. (10) MILAN (con 249.7 milioni di euro);
13. (14) Tottenham (con 215.8 milioni di euro);
14. (13) Schalke 04 (con 213.9 milioni di euro);
15. (20) Atletico Madrid (con 169.9 milioni di euro);
16. (-) NAPOLI (con 164.8 milioni di euro);
17. (15) INTER (con 164.0 milioni di euro);
18. (16) Galatasaray (con 161.9 milioni di euro);
19. (-) Newcastle (con 155.1 milioni di euro);
20. (-) Everton (con 144.1 milioni di euro).

infografica-deloitte

Nella foto la squadra del Real Madrid, il 18 gennaio 2015, nella partita di campionato tra Getafe e Real Madrid (Denis Doyle/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.