• martedì 20 Gennaio 2015

Il video degli scontri al parlamento nepalese

I deputati dell’opposizione maoista hanno lanciato sedie e microfoni contro il presidente

Entro il prossimo 22 gennaio, in Nepal, dovrà essere presentata una nuova costituzione, ma non è stato ancora raggiunto un accordo tra i vari partiti. Oggi, i deputati dell’opposizione maoista hanno protestato lanciando sedie e microfoni contro il presidente del parlamento: chiedono che la discussione prosegua fino a quando non si troverà un consenso politico più ampio, ma è molto probabile che la coalizione al potere, che ha il sostegno dei due terzi dei membri dell’assemblea, possa approvare il testo anche senza la loro partecipazione. Ci sono state proteste anche al di fuori del parlamento: a Kathmandu è stato indetto uno sciopero generale e ci sono stati degli scontri con la polizia che ha arrestato circa cinquanta persone.