• Mondo
  • sabato 8 novembre 2014

La caduta del Muro di Berlino e i palloncini

Circa 8mila palloncini, sistemati in fila lungo il perimetro originario del Muro, resteranno illuminati fino a domenica sera, quando saranno sganciati dai loro supporti e lasciati andare in cielo

La Caduta del Muro di Berlino, avvenuta esattamente 25 anni fa, è celebrata in questi giorni a Berlino con un’iniziativa inaugurata venerdì sera: si tratta di un’imponente installazione chiamata “I Confini della Luce”, progettata in occasione dell’anniversario della Caduta del Muro di Berlino. In pratica, una lunghissima fila composta da circa 8 mila palloncini bianchi è stata sistemata nei principali quartieri e vie di Berlino lungo il perimetro del Muro che ha diviso la città fino al 9 novembre 1989. I palloncini sono gonfiati con elio e illuminati internamente da un LED, e agganciati in cima a un supporto: somigliano a una specie di lampioni flessibili e resteranno illuminati fino a domenica. Poi, domenica 9, giorno dell’anniversario della caduta del Muro, saranno sganciati dal loro supporto e liberati in cielo. All’inaugurazione era presente anche il sindaco Klaus Wowereit.

L’installazione è stata ideata e progettata dai due artisti tedeschi Christopher e Marc Bauder. La fila di palloncini si estende complessivamente per 15,3 chilometri, seguendo il perimetro originario del Muro e passando per diverse zone e quartieri della città, tra cui Bornholmer Straße, Oberbaumbrücke e il Mauerpark (il Parco del Muro). “Per due giorni e due notti Berlino sarà di nuovo divisa in Est e Ovest”, hanno sintetizzato gli organizzatori dell’iniziativa, curata dal gruppo tedesco di The Creators Project. I palloncini sono creati con materiali biodegradabili, la cui decomposizione sarà favorita dagli agenti atmosferici: se ne sono occupati, su richiesta degli organizzatori, alcuni ricercatori dell’Università di Hannover, in Germania.

(Il doodle di Google per la caduta del Muro di Berlino)

Tra le varie iniziative previste per l’anniversario della caduta del Muro ci sono diversi concerti, che si terranno a un festival organizzato alla Porta di Brandeburgo, dove sono attesi circa 2 milioni di persone. Suonerà l’orchestra della Staatsoper Unter den Linden, l’Opera di Stato di Berlino, diretta da Daniel Barenboim, ma anche artisti più popolari come Peter Gabriel.

Il sindaco di Berlino accende i palloncini