• Mondo
  • martedì 22 luglio 2014

Ieri a Gaza, in 12 foto

Sono state uccise almeno altre sessanta persone e molti bambini, è stato colpito un ospedale, ci sono stati funerali, ha parlato Obama: le immagini di un'altra giornata "normale"

Lunedì 21 luglio è stato uno dei giorni peggiori nella Striscia di Gaza, dove da cinque giorni è iniziata l’offensiva via terra dell’esercito di Israele contro Hamas e altri gruppo di miliziani, accusati di lanciare decine di razzi verso il territorio israeliano. Stando alle stime fornite dalle autorità palestinesi, gli attacchi israeliani hanno causato la morte di almeno 56 persone, 16 delle quali erano bambini. Dall’inizio di questi combattimenti si stima che siano stati uccisi almeno 560 palestinesi, tra miliziani di Hamas – che Israele definisce “terroristi” – e civili morti nei crolli degli edifici attaccati. L’esercito israeliano ha annunciato nelle prime ore di martedì 22 luglio che altri due suoi soldati sono morti. Le persone israeliane morte sono in tutto 29, tra militari e civili, da quando sono iniziati i nuovi attacchi intorno alla Striscia di Gaza. Secondo l’esercito israeliano, le operazioni militari gli hanno permesso di uccidere più di 170 miliziani dall’inizio dell’attacco via terra. Il racconto della giornata di ieri, per foto e didascalie.

Mostra commenti ( )