Francia - Nigeria, Germania - Algeria
  • Sport
  • lunedì 30 giugno 2014

Ottavi di finale, il programma del 30 giugno

Francia-Nigeria e Germania-Algeria, alle 18 e alle 22: le cose da sapere

Francia - Nigeria, Germania - Algeria

Francia-Nigeria e Germania-Algeria sono le due partite degli ottavi di finale del Mondiale in programma lunedì 30 giugno, e si giocheranno rispettivamente alle 18, ora italiana, allo stadio Nacional di Brasilia, e alle 22 allo stadio Beira-Rio di Porto Alegre. Gli ultimi due ottavi di finale si giocheranno poi domani, martedì 1 luglio: dopo ci saranno due giorni di pausa e i quarti, venerdì 4 e sabato 5 luglio.

Francia-Nigeria, alle 18 ora italiana (solo su Sky)
La Francia ha vinto piuttosto agevolmente il suo girone, grazie a due larghe vittorie – 3-0 contro Honduras e 5-2 contro la Svizzera – e un pareggio per 0-0 contro l’Ecuador, nell’ultima giornata: è una delle squadre con la migliore differenza reti e che hanno fatto più gol nella fase a gruppi. È sembrata molto più solida e forte, soprattutto in attacco, di quanto non fosse sembrata durante le fasi di qualificazione al Mondiale, ottenuta in modo abbastanza faticoso dopo uno spareggio contro l’Ucraina. Ad ogni modo, stavolta era capitata in un girone obiettivamente non difficile.

La Nigeria ha dovuto guadagnarsela con più difficoltà, la qualificazione agli ottavi. Nel gruppo era con Argentina, Iran e Bosnia Erzegovina, e alla fine ce l’ha fatta con affanno con un pareggio per 0-0 contro l’Iran, una vittoria per 1-0 contro la Bosnia Erzegovina, e una sconfitta per 3-2 in una partita molto divertente contro l’Argentina. L’Iran se l’è giocata per il secondo posto fino all’ultima giornata, in cui però ha perso contro la Bosnia Erzegovina, già eliminata. La Nigeria è una squadra con molti giocatori forti fisicamente e tecnicamente, in attacco, e bravi a contrastare a centrocampo. I suoi punti deboli sono la difesa non bene organizzata, e un sistema di gioco poco definito: manca un regista, per esempio.

La formazione della Francia dovrebbe essere un 4-3-3: Lloris, Evra, Debuchy, Koscielny, Sakho, Matuidi, M.Sissoko, Cabaye, Griezmann, Rémy, Giroud. Quella della Nigeria dovrebbe essere un 4-2-3-1: Enyeama, Ambrose, Omeruo, Yobo, Oshaniwa, Onazi, Obi-Mikel, Musa, Babatunude, Odemwingie, Emenike. La vincente della partita Francia-Nigeria giocherà ai quarti contro la vincente di Germania-Algeria.

Germania-Algeria, alle 22 ora italiana (su RAI e Sky)
La Germania è arrivata al Mondiale come una delle grandi favorite insieme a Brasile e Argentina, e si è confermata tale anche alla fine della fase a gironi: è arrivata prima nel gruppo con Stati Uniti, Ghana e Portogallo, battuto 4-0 nella prima partita del girone. Poi con il Ghana la Germania ha pareggiato per 2-2, e nell’ultima giornata – che serviva a decidere il primo posto – ha vinto 1-0 contro gli Stati Uniti, che si sono qualificati lo stesso, come secondi nel girone. La Germania gioca bene: ha un ottimo gioco di gruppo, costruisce azioni notevoli e ordinate, e ha alcuni dei calciatori più forti d’Europa, tra cui il trequartista-attaccante Thomas Müller, che ha già segnato quattro gol in tre partite.

L’Algeria ha ottenuto la qualificazione ai quarti per la prima volta nella sua storia: ha perso la prima partita, 2-1 contro il Belgio, vinto la seconda, 4-2 contro la Corea del Sud, e pareggiato l’ultima, 1-1 contro la Russia, e ci sono state molte contestazioni. La Russia avrebbe potuto passare il turno come seconda, e stava andando così nell’ultima partita, dopo che era passata in vantaggio nel primo tempo contro. L’Algeria ha pareggiato al 60esimo, ma l’allenatore della Russia Fabio Capello ha protestato insieme alla squadra perché il portiere della Russia è stato disturbato dalle tribune con un puntatore laser proprio in occasione del gol dell’Algeria.

La formazione della Germania dovrebbe essere un 4-2-3-1: Neuer, Boateng, Mertesacker, Hummels, Howedes, Lahm, Schweinsteiger, Ozil, Kroos, Gotze, Muller. Anche quella dell’Algeria dovrebbe essere un 4-2-3-1: M’Bolhi, Mandi, Belkalem, Halliche, Mesbah, Medjani, Feghouli, Brahimi, Bentaleb, Djabou, Slimani. La vincente della partita Germania-Algeria giocherà ai quarti contro la vincente di Francia-Nigeria.

Come è andata ieri
Ieri si sono qualificate ai quarti l’Olanda, battendo il Messico solo negli ultimi minuti, e il Costa Rica, che ha eliminato la Grecia ai rigori dopo che la partita era finita 1-1 nei tempi regolamentari e supplementari (la Grecia aveva pareggiato a pochi minuti dalla fine).

A differenza delle partite dei gironi, dagli ottavi in poi si gioca a eliminazione diretta: chi vince accede alla fase successiva, chi perde va a casa. Se le partite dovessero terminare in parità dopo i tempi regolamentari, si giocheranno due tempi supplementari da 15 minuti ciascuno, da giocare per intero, ed eventualmente i rigori: non ci sono né golden gol né silver gol (due opzioni sperimentate anni fa per cui, rispettivamente, vinceva chi segnava per primo o chi si ritrovava in vantaggio all’intervallo fra i due tempi o alla fine).

foto: JEWEL SAMAD/AFP/Getty Images