• Sport
  • mercoledì 18 Giugno 2014

Russia-Corea del Sud 1-1

Un pareggio frutto di due goffi errori, che non compromette niente ma rende più avvincente il girone H (quello con Belgio e Algeria)

Russia e Corea del Sud hanno pareggiato 1-1 nella seconda partita del girone H dei Mondiali, giocata in Brasile alle 24 ora italiana (nella prima, alle 18, il Belgio aveva battuto l’Algeria 2-1). Entrambi i gol sono nati da due errori abbastanza gravi: la Corea del Sud è andata in vantaggio al 68esimo minuto grazie a un lento tiro del 29enne attaccante Lee Keun-ho, non trattenuto da Igor Akinfeev, il portiere della Russia.

Sei minuti dopo la Russia ha pareggiato con l’esperto attaccante Alexander Kerzhakov, che a pochi metri dalla porta ha approfittato del rinvio sballato di un difensore coreano.

La Russia ha giocato maluccio e per larga parte la gara è stato controllata dalla Corea del Sud, una squadra sulla carta più debole. I tifosi presenti allo stadio Pantanal di Cuiabá hanno tifato palesemente per la Corea, e fischiato la Russia ogni volta che prendeva il pallone.

Il pareggio non ha compromesso la qualificazione per nessuna delle due squadre, che a questo punto devono sperare di battere l’Algeria segnando più gol possibili e provare a fare punti col Belgio. Le prossime partite del girone H sono in programma per domenica 22: alle 18 ora italiana si giocherà Belgio-Russia, mentre alle 21 Corea del Sud-Algeria.

foto: Adam Pretty/Getty Images