• Sport
  • lunedì 5 Maggio 2014

Le foto della festa per la Juventus

Le scene insolite dei festeggiamenti dei calciatori in albergo, quelle più comuni dei tifosi in piazza a Torino e anche a Roma

Domenica 4 maggio la Juventus ha vinto il campionato italiano per la trentesima volta – trentadue se si tiene conto, come fa la Juventus, dei due scudetti revocati per via del cosiddetto scandalo “Calciopoli”. È il terzo scudetto consecutivo per la Juventus da quando è allenata da Antonio Conte e non ha nemmeno avuto bisogno di scendere in campo, visto che giocherà in casa contro l’Atalanta solo stasera: a tre giornate dalla fine la Roma, la squadra seconda in classifica, per restare matematicamente in gara avrebbe dovuto battere il Catania (e invece ha perso 4-1).

Al momento della fine di Catania-Roma (poco prima delle cinque di pomeriggio) i giocatori della Juventus erano in ritiro in un albergo di Leini, un paese a nord di Torino, per preparare la partita contro l’Atalanta. Carlos Tevez, il forte attaccante argentino della Juventus, ha raccontato di essere stato svegliato da un pisolino dopo circa mezz’ora dall’inizio di Catania-Roma, in vista dei possibili festeggiamenti. I giocatori hanno poi festeggiato lo scudetto all’interno dell’albergo, mentre alcuni tifosi sono scesi per le strade di Torino. I festeggiamenti “ufficiali” per lo scudetto sono in programma il 18 maggio, quando un pullman a tetto scoperto con all’interno i giocatori farà il giro di Torino.

La Juventus può ancora battere il record di punti ottenuti nella Serie A da quando una vittoria ne vale tre (oggi il record appartiene all’Inter della stagione 2006/2007, che fece 97 punti): vincendo le prossime tre partite, arriverebbe infatti a 102 punti.