Rosy Bindi

Rosy Bindi non voterà la legge elettorale

«Non voto una legge elettorale che ha rifiutato una norma anti discriminazione»

Rosy Bindi, ex presidente del Partito Democratico e da anni molto critica con Matteo Renzi, intervistata da Repubblica dice che non voterà la legge elettorale.

«Non parteciperò al voto finale sulla legge elettorale, questa è una ferita molto grave e profonda. Continuerò a fare la mia battaglia contro le liste bloccate e contro le soglie di sbarramento, votando gli emendamenti che ancora ci restano in proposito. Ma al voto finale non ci sarò. Temo inoltre che una legge elettorale che esce dalla Camera così fatta non potrà avere vita facile al Senato. […] Non voto una legge elettorale che ha rifiutato una norma anti discriminazione. E la mia prossima proposta sarà la richiesta di abolizione del voto segreto in Parlamento, perché è lo strumento attraverso il quale tutti si coprono la faccia»