• Sport
  • giovedì 6 Marzo 2014

7 cose da vedere delle partite di mercoledì

Un gol bellissimo di Bale, un colpo di tacco mai visto, un bambino e un nuovo record di Cristiano Ronaldo, tra le altre cose

Mercoledì 5 marzo si sono giocate partite amichevoli tra squadre nazionali di calcio un po’ dappertutto: probabilmente sarebbero state meno importanti e meno prese in considerazione da allenatori e giocatori, se non fosse che per molte squadre si è trattato dell’ultima occasione per giocare contro squadre forti e provare calciatori e formazioni in vista del Mondiale di calcio in Brasile, che comincerà il 12 giugno 2014.

L’Italia ha giocato piuttosto male e ha perso 1-0 contro la Spagna, a Madrid. Oltre a questo ci sono state altre cose interessanti da vedere, a cominciare da una davvero notevole: un gol di Gareth Bale.

Il gol di Bale
Bale ha segnato il terzo gol della partita vinta dal Galles per 3-1 contro l’Islanda. Non è nuovo a questo tipo di giocate ma non capita così spesso vedere nella stessa azione sostanzialmente tutte le qualità per cui è considerato uno degli esterni più forti del mondo: corre velocissimo, salta in dribbling gli avversari e fa gol. Bale – che è mancino ma tira bene anche di destro – gioca nel Real Madrid, anche lì quasi sempre sulla fascia destra, posizione che gli permette di correre verso l’area e rientrare per calciare la palla di sinistro (Cristiano Ronaldo gioca solitamente sull’altra fascia).

Il 2-0 della Francia contro l’Olanda
La Francia ha battuto l’Olanda – altra squadra abbastanza forte ma un po’ debole in difesa – grazie a due bei gol segnati dall’attaccante Karim Benzema, altro fortissimo giocatore del Real Madrid, e dal centrocampista del Paris Saint-Germain Blaise Matuidi, che ha segnato colpendo il pallone in una semirovesciata “alla cieca”.

Il gol della Spagna
Il gol che ha permesso alla Spagna di vincere la partita contro l’Italia non è stato particolarmente memorabile ma è stata la conclusione di un’azione che sintetizza abbastanza chiaramente la partita: la Spagna ha tenuto il controllo del pallone praticamente in ogni parte del campo e in ogni fase della partita. Lo ha segnato Pedro, attaccante del Barcellona. Tra le poche cose positive per l’Italia c’è stata la buona prestazione dell’esordiente Gabriel Paletta, italo-argentino difensore del Parma.

Il gol di Fernandinho
Il Brasile ha battuto il Sudafrica 5-0: Neymar, attaccante del Barcellona, ha segnato tre gol ma il più bello della partita è stato il quarto, segnato da Fernandinho, centrocampista del Manchester City. Alla fine della partita un bambino è entrato in campo, ed evidentemente nessuno si aspettava di trovarlo lì (i giocatori del Brasile hanno gradito e lui se l’è spassata parecchio).

Il record di Cristiano Ronaldo
Segnando ieri il primo gol contro il Camerun – poi ne ha fatto anche un altro, verso la fine della partita – Cristiano Ronaldo ha segnato il suo 48esimo gol con il Portogallo ed è diventato il giocatore portoghese ad averne segnati di più con la nazionale, superando Pauleta fermo a 47. Il Portogallo ha poi dominato la partita e ha vinto 5-1.

Questa cosa di Edinho
A un certo punto della partita stravinta contro il Camerun, l’attaccante portoghese Edinho – entrato nel secondo tempo al posto di Rafa Silva – ha fatto questa cosa qui, che in Italia forse definiremmo “bicicletta” (ma capita raramente di vedere un giocatore effettuarla al volo).

Il non gol di Christian Benteke a porta vuota
Ci sono stati parecchi gol in Belgio-Costa D’Avorio, finita 2-2, ma l’attaccante belga Christian Benteke (gioca nell’Aston Villa) non ne ha segnato uno che era più difficile da sbagliare.