• Sport
  • sabato 22 febbraio 2014

Il programma di oggi a Sochi

Si assegnano medaglie in sette gare: tra le più attese c'è lo slalom speciale maschile (nello snowboard l'Italia ha ottenuto due quarti posti)

Sabato 22 febbraio è la penultima giornata delle Olimpiadi invernali a Sochi, in Russia. Si è aperta con le gare di qualificazione di slalom parallelo di snowboard maschile e femminile, in cui l’Italia è andata abbastanza bene e per poco non ha vinto una medaglia: sia Corinna Boccacini sia Aaron March sono arrivati quarti, dopo aver perso le rispettive “small final”, in cui si assegnavano le medaglie di bronzo. In questa specialità i concorrenti si sfidano a coppie scendendo lungo una pista con alcune “porte” che bisogna aggirare a destra o a sinistra: chi tra i due ottiene il tempo migliore si qualifica alla manche successiva (dopo le qualificazioni, nella stessa giornata ci sono stati gli ottavi, i quarti, le semifinali e le finali).

In mattinata la campionessa olimpica norvegese Marit Bjoergen ha vinto la medaglia d’oro nella 30 km di sci di fondo femminile: è la sua terza medaglia d’oro in questa Olimpiade, dopo quelle vinte nella 15 km di skiathlon e nella gara a squadre. Bjoergen è una delle fondiste più forti e vincenti di sempre: in quattro Olimpiadi – tra quelle di Salt Lake City nel 2002 e questa a Sochi – ha vinto sei medaglie d’oro, tre d’argento e un bronzo.

Tra le 14.30 e le 15 si terranno anche le semifinali e le finali della gara di inseguimento a squadre nel pattinaggio di velocità maschile e femminile (in cui non gareggiano italiani). Alle 16 si assegnerà il bronzo nell’hockey maschile: Stati Uniti e Finlandia giocheranno quella che anche in altre manifestazioni sportive viene tradizionalmente chiamata finale per il terzo e quarto posto.

Una delle gare più attese di oggi è lo slalom speciale maschile di sci alpino: la prima manche comincerà alle 13.45 e la seconda alle 17.15. Gli italiani impegnati in questa gara sono quattro – Stefano Gross, Manfred Moelgg, Giuliano Razzoli e Patrick Thaler – e nessuno di loro è tra i favoriti per la vittoria. Alcuni ricordano però che a Vancouver nel 2010 fu proprio Razzoli a far vincere all’Italia l’unica medaglia d’oro dell’Olimpiade, e proprio nello slalom speciale (al momento l’Italia non ha ancora vinto ori a Sochi).

Oggi si assegnano anche le medaglie nella staffetta di biathlon maschile 4×7,5 km (la gara inizierà alle 15.30). Neanche in questa disciplina gli italiani sono favoriti, ma non è escluso che Christian De Lorenzi, Markus Windisch, Dominik Windisch e Lukas Hofer (Dominik Windisch e Hofer erano nella squadra che ha vinto il bronzo nella staffetta mista) possano comunque fare una buona gara, considerando che nel biathlon attualmente c’è molto equilibrio: Norvegia, Francia e Germania restano favorite, ma l’Italia potrebbe inserirsi nella lotta con Austria e Russia per un posto vicino al podio.

Alle 17.30 partirà infine la prima manche della gara di bob a quattro maschile (la seconda e ultima manche sarà alle 19). Gli atleti italiani sono Simone Bertazzo, Francesco Costa, Simone Fontana e Samuele Romanini: Romanini è stato inserito ieri dal CONI come sostituto di William Frullani, escluso dopo essere risultato positivo a un controllo antidoping.

medagliere

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.