Vita nella tundra

In 14 belle fotografie premiate nel concorso OFF del festival di Cortona: da qualche giorno sono aperte le iscrizioni per la nuova edizione

Dal 17 luglio al 28 settembre Cortona ospiterà la quarta edizione del festival di fotografia Cortona On The Move – fotografia in viaggio. Il festival è fatto di letture portfolio, iniziative, dibattiti su editoria e fotografia: il programma delle mostre, tutte sul tema del viaggio, sarà annunciato nei prossimi mesi. Anche quest’anno, grazie al Circuito Off, sarà riservato uno spazio ai giovani autori – da qualche giorno è stato aperto il concorso per partecipare all’edizione 2014 – ai quali verrà data l’opportunità di esporre i propri lavori.

Per l’edizione 2013 furono selezionati, tra 481 proposte inviate, 5 giovani autori scelti sotto la direzione artistica di Arianna Rinaldo e dai membri dell’associazione ONTHEMOVE.

Il primo premio fu assegnato al progetto North Line dei fotografi Sergey Poteryaev e Fyodor Telkov. La serie di fotografie rappresenta il cambio di vita degli indigeni dalla tundra alle aree urbane e viceversa mostrandoci gli effetti delle industrie e dei nuovi stili di vita sulle popolazioni indigene di quelle aree. Panorami e immagini sono una sorta di metafora della tundra, lo spazio bianco infinito dove la fotografia diventa un modo per fermare e registrare le contraddizioni di un cambiamento irreversibile.

Da qualche giorno il concorso è aperto e sul sito del festival è appena stato pubblicato il regolamento e le modalità di invio dei lavori. Come ogni anno il Post seguirà con una pagina speciale le novità legate a Cortona on the Move mostrando i lavori delle edizioni passate, e proponendo materiali, articoli e contenuti sulla fotografia in generale.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.