• mini
  • mercoledì 27 Novembre 2013

Il baule gigante di Louis Vuitton sarà rimosso dalla piazza Rossa, a Mosca

Doveva ospitare una mostra temporanea dell'azienda francese, a pochi metri dalla tomba di Lenin, ma molti avevano chiesto di rimuoverlo

Mercoledì 27 novembre l’ufficio di presidenza della Russia ha ordinato la rimozione del baule gigante di Louis Vuitton – 9 metri di altezza, 30 di lunghezza, decorato con una bandiera russa – che era stato posizionato nella famosa e centrale piazza Rossa di Mosca, la capitale della Russia, un giorno prima. Il baule è in realtà un grande padiglione che dal 2 dicembre avrebbe dovuto ospitare una mostra temporanea sulla storia dei bagagli prodotti da Louis Vuitton nel corso degli anni, chiamata “L’anima del viaggio”. Alcuni membri del partito comunista russo avevano criticato l’iniziativa dell’azienda, anche per il fatto che a pochi metri dal grande baule c’è il mausoleo che ospita il corpo imbalsamato di Vladimir Lenin. L’iniziativa era stata criticata anche da molti abitanti di Mosca e mercoledì gli storici magazzini GUM, che avevano sponsorizzato l’iniziativa per celebrare i 120 anni della società, avevano chiesto a Louis Vuitton di togliere il baule gigante dalla piazza.