• Sport
  • giovedì 15 Agosto 2013

Marion Bartoli si ritira

La tennista francese vincitrice dell'ultimo torneo di Wimbledon ha detto che il suo corpo «sta iniziando a cadere a pezzi»

Mercoledì notte la tennista francese Marion Bartoli, vincitrice dell’ultimo torneo di Wimbledon, ha annunciato il suo ritiro dal tennis professionistico. Bartoli, che ha 28 anni, ha spiegato la sua decisione in una conferenza stampa dopo aver perso contro la romena Simona Halep ed essere stata così eliminata dal Western & Southern Open a Cincinnati, in Ohio. Bartoli ha spiegato che il motivo del ritiro sono gli eccessivi infortuni e dolori: ai fianchi, al tendine d’Achille, alle spalle e alla schiena. «Il mio corpo stava iniziando a cadere a pezzi e sono stata in grado di tenerlo insieme, andare oltre il dolore – molto dolore – affrontare Wimbledon e farlo diventare realtà». Bartoli ha aggiunto che «dopo 45 minuti o un’ora di gioco ho dolori ovunque. Gioco da così tanto tempo. Non va bene per il mio corpo, non posso farlo più».

Bartoli è al settimo posto della classifica delle tennista professioniste, una posizione che ha raggiunto dopo aver vinto il suo primo Wimbledon – e primo Slam della carriera – lo scorso luglio, quando batté in finale la tennista tedesca Sabine Lisicki. Prima si trovava al 15esimo posto della classifica e negli ultimi otto anni è sempre stata tra le prime venti giocatrici. Nel 2007 era arrivata in finale a Wimbledon, ma aveva perso contro la statunitense Venus Williams.

Marion Bartoli ha vinto in carriera sette tornei WTA: nell’ambiente è molto conosciuta per i suoi tic nervosi e per i movimenti frenetici delle gambe durante i momenti di pausa tra un punto e l’altro. È mancina ma il padre – che è stato anche il suo allenatore da quando aveva sei anni, fino al febbraio scorso – le ha insegnato a colpire di destro e spesso gioca anche i punti di diritto con entrambe le mani sulla racchetta.