• Sport
  • venerdì 12 Luglio 2013

I 40 anni di Christian Vieri

È stato uno degli attaccanti italiani più forti degli ultimi decenni, ha giocato in un sacco di squadre, ha segnato moltissimi gol, ha vinto pochino

Christian Vieri, ex calciatore, uno degli attaccanti italiani più forti degli ultimi decenni, compie oggi quarant’anni. È nato a Bologna, ha passato i primi 14 anni della sua vita in Australia, ha esordito in Serie A col Torino e nel corso della sua carriera ha giocato in moltissime squadre, guadagnandosi per questo sia grande seguito di sostenitori e un altrettanto grande seguito di insofferenti e critici, anche per via del suo carattere non facilissimo.

Ha giocato per Inter, Juventus, Fiorentina, Atletico Madrid, Milan, Monaco e Lazio, e nella fase centrale della sua carriera ogni trasferimento ha comportato esborsi di parecchie decine di miliardi di lire. Ha giocato anche 49 volte con la Nazionale, segnando più o meno un gol ogni due partite – in tutto ne ha fatti 23 – e diventando sia il più grande marcatore italiano ai mondiali di calcio (9 gol) che l’autore del gol numero 1000 nella storia della nazionale di calcio. Lo segnò in una partita di qualificazioni ai mondiali del 1998, contro la Moldavia (minuto 2:20 del video qui sotto).

Vieri è stato uno degli attaccanti italiani più efficaci di sempre, probabilmente secondo solo a Filippo Inzaghi (del quale è molto amico). Arrivò alla Juventus nel 1996 dopo aver giocato con Pisa, Ravenna, Venezia e Atalanta, dopo un solo anno fu venduto all’Atletico Madrid per 35 miliardi di lire. In Spagna segnò 24 gol in 24 partite, diventando il capocannoniere del campionato spagnolo, e alla fine dell’anno cambiò squadra di nuovo: andò alla Lazio per 50 miliardi, portando la squadra a vincere una Coppa delle Coppe.

Un anno dopo cambiò squadra un’altra volta, trasferendosi all’Inter per 90 miliardi di lire: restò all’Inter per sei stagioni, segnò 123 gol ma vinse solo una Coppa Italia nel 2005 (erano anni in cui l’Inter andava molto male). In quegli anni la dirigenza interista decise di pedinarlo, per controllare che conducesse una vita regolare: Vieri lo scoprì anni dopo e denunciò la società, che fu costretta a risarcirlo (assieme a Telecom Italia) con circa un milione di euro. Nel 2005 giocò per sei mesi al Milan, poi fu comprato dalla Sampdoria, con la quale però non giocò mai a causa di alcuni litigi con la dirigenza: l’ultima stagione di un certo livello la giocò con la Fiorentina, nel 2007-2008, segnando 9 gol. Si ritirò alla fine della stagione successiva, dopo aver giocato 9 partite e aver segnato 2 gol con l’Atalanta.

In totale non ha vinto moltissimo, considerato il livello delle squadre in cui ha giocato e il numero di gol che ha segnato: uno Scudetto, una Supercoppa Italiana, una Coppa Italia, una Supercoppa Europea, una Coppa Intercontinentale, una Coppa delle Coppe.

I migliori gol di Christian Vieri