• Sport
  • mercoledì 26 Giugno 2013

Carlos Tévez in 6 video

Per ripassare la carriera del nuovo attaccante della Juventus

Juventus e Manchester City hanno raggiunto un accordo per l’acquisto di Carlos Tévez, attaccante argentino di 29 anni che oggi è arrivato a Torino e dopo aver incontrato i dirigenti della squadra si è affacciato dalla sede della società con la sua nuova maglia, la numero dieci. Secondo la stampa l’acquisto di Tevez è costato alla Juventus circa 7,6 milioni di sterline, 9 milioni di euro, più un altro milione di euro all’anno che la Juve pagherà se si qualificherà alla Champions League. Per quanto riguarda l’ingaggio del giocatore, che ha ancora un anno di contratto con il City, non ci sono state ancora comunicazioni ufficiali: attualmente guadagna circa 233.000 euro la settimana (oltre 12 milioni di euro l’anno, più i premi).

Carlos Tévez è nato a Ciudadela, un sobborgo povero di Buenos Aires, il 5 febbraio 1984. Dopo aver giocato al Boca Juniors di Buenos Aires e al Corinthians di San Paolo, in Brasile, si è trasferito in Europa a 22 anni, prima al West Ham e poi nel Manchester United di Alex Ferguson, dove è diventato famoso in tutto il mondo come uno degli attaccanti più forti della sua generazione. Nel 2009 è andato al Manchester City, il primo giocatore a passare da una squadra all’altra di Manchester dal 1999.

Tévez ha un caratterino, e fin dai tempi del Corinthians è stato al centro di diverse vicende turbolente nei rapporti con le società e gli allenatori. L’ultima e una delle più gravi fu il litigio con l’allora allenatore del City Roberto Mancini, a settembre 2011: il giocatore si rifiutò di entrare in campo durante una partita di Champions contro il Bayern Monaco. Mancini disse che Tévez non avrebbe più giocato nel City e lo mise fuori squadra. La disputa si risolse sei mesi più tardi dopo laboriosi negoziati tra la proprietà, il giocatore e l’allenatore, e Tévez tornò in campo.

È soprannominato El Apache perché viene da un grande quartiere di edilizia popolare a Ciudadela chiamato informalmente Fuerte Apache: durante una trasmissione in diretta della tv argentina nella zona ci fu una sparatoria e il quartiere venne da allora in poi chiamato secondo il titolo di un popolare film con Paul Newman su una delle peggiori zone di New York: Fort Apache: The Bronx (1981). Ha una cicatrice molto vistosa sul lato destro del viso, a causa di una grave ustione con l’acqua bollente quando era bambino.

Carlos Tévez in 6 video
Tévez è un attaccante molto forte fisicamente, nonostante il fisico non imponente (è alto 1,73 m), è molto abile nel saltare gli avversari e può giocare in attacco in diverse posizioni. Questa è una selezione dei suoi 10 gol più belli al Manchester City, fatta dalla tv della squadra.

Ai mondiali del 2010, Tévez segnò uno dei gol più belli della competizione, il 3-0 della partita contro il Messico (vinta dall’Argentina per 3-1). Tévez ha più di 60 presenze in nazionale ma nessuna dal 2011, cioè da quando l’allenatore è Alejandro Sabella.

1 2 Pagina successiva »