© Luca Zanier, Space and Energy, Katrin I

L’estetica dell’energia

10 spettacolari fotografie di Luca Zanier scattate tra impianti nucleari, centrali elettriche a carbone, siti di stoccaggio per le scorie e cisterne

© Luca Zanier

© Luca Zanier

Luca Zanier è nato a Zurigo nel 1966. Ha studiato come fotografo e ha lavorato come assistente per diversi professionisti in Svizzera e all’estero. Si occupa soprattutto di fotografare architetture, paesaggi, nature morte.

Un suo progetto interessante è la serie 59’300’000’000’000’000’000 Joule, una raccolta di immagini scattate in posti dove si produce energia, dagli impianti nucleari alle centrali elettriche a carbone, alle sale di stoccaggio per le scorie. Zanier fotografa le strutture, i corridoi, le passerelle, le sale di comando in maniera lucida e fredda con l’idea di restituire delle grandi tele fotografiche. L’approccio è chirurgico e ogni immagine è dettagliata e precisa con inquadrature perfette e rigorose: le fotografie diventano quasi astratte, ipnotiche, e assomigliano a set cinematografici per film di fantascienza.

La serie di fotografie è diventata un libro, Power Book, edito dalla casa editrice svizzera Benteli con testi di André Küttel e Bill Kouwenhoven. Gli altri lavori di Luca Zanier (tra cui una serie davvero interessante sui luoghi di potere, Corridors of power) sono pubblicate nel sito del fotografo. Attualmente Zanier sta documentando i rifugi nucleari privati svizzeri.