• mini
  • lunedì 17 Giugno 2013

Le vacanze in Corea del Nord

L'agenzia di viaggi spagnola Destinia organizzerà viaggi - con molte limitazioni - per visitare le principali città del paese

L’agenzia di viaggi spagnola Destinia ha pubblicato il 17 giugno sul quotidiano El País un’immagine del dittatore Kim Jong-un, con alle spalle la bandiera della Corea del Nord, per pubblicizzare la sua nuova offerta di viaggi nel paese. Nella pubblicità c’è scritto: “Viaggia in Corea del Nord, l’opportunità di vivere un’esperienza unica”. Chi acquisterà il viaggio, al prezzo di 1.450 euro, potrà visitare per otto giorni le principali città del paese, oltre alla capitale Pyongyang anche Nampo, Kaesong, Wonsan e Hamhung. I viaggi partono da Pechino.

2013_6_16_PHOTO-678bcba220c8ce7144537edc7345f099-1371399370-38

Ci sono però delle condizioni da rispettare, e non tutti possono prenotare la vacanza: non saranno ammessi i giornalisti e i fotografi professionisti. Inoltre sarà proibito utilizzare il proprio telefono cellulare e qualsiasi altro dispositivo GPS, ma si potrà acquistare una SIM nordcoreana per fare e ricevere chiamate. Non ci sarà nessun accesso a Internet e i turisti dovranno portare abiti formali se vorranno partecipare a delle cerimonie ufficiali. I turisti saranno costantemente accompagnati da due guide e gli itinerari del viaggio, così come gli orari, non potranno essere modificati.

Si tratta della prima iniziativa di questo genere ed è la prima volta che le autorità nordcoreane fanno accordi con un’agenzia di viaggi (per quanto il governo gestisce una serie di viaggi organizzati da paesi esteri). Amuda Goueli, amministratore delegato della Destinia, ha detto che i negoziati con il governo della Corea del Nord «sono stati molto difficili».