• Mondo
  • martedì 28 Maggio 2013

Riaprono le spiagge del New Jersey, dopo Sandy

Ci hanno messo sette mesi, appena in tempo per accogliere i turisti che arriveranno a partire da giugno (foto)

Le spiagge del New Jersey, lo stato americano a sud della città di New York, hanno riaperto ufficialmente venerdì 24 maggio dopo che nell’ottobre del 2012 l’uragano Sandy aveva causato molti danni alle strutture, provocandone la chiusura. Chris Christie, il governatore repubblicano, ha dichiarato che «le spiagge sono nel cuore di chiunque viva nel New Jersey, e significano tutto per il nostro Stato». Durante l’estate le spiagge sono piene di turisti, la cui assenza sarebbe stata molto dannosa per l’economia locale.

La riapertura ufficiale è avvenuta dopo uno spettacolo tenutosi a Seaside Heights, dove pochi giorni fa era iniziata la demolizione delle Jet Star, le montagne russe gettate in mare dall’uragano che erano diventate un simbolo dei danni provocati da Sandy.