Si vota il 24 febbraio?

Il ministro Cancellieri l'ha proposto al presidente Napolitano che ha detto di ritenere la data «idonea»

Oggi il ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri ha proposto al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano di posticipare il voto delle prossime elezioni politiche al 24 febbraio. Inizialmente, il ministro Cancellieri aveva invece suggerito la data del 17 febbraio: lo spostamento è dovuto alla «complessità e delicatezza degli adempimenti tecnici connessi al voto degli italiani all’estero», c’è scritto nella nota pubblicata dal Quirinale. Nella stessa data si voterà anche per le elezioni regionali in Molise e in Lombardia.

La nota pubblicata dal Quirinale:

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha preso atto delle valutazioni sottoposte oggi alla sua attenzione dal Ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri circa la complessità e delicatezza degli adempimenti tecnici connessi al voto degli italiani all’estero, che inducono a ritenere la data del 24 febbraio per lo svolgimento delle prossime elezioni politiche più idonea per agevolare il compimento di tutti gli adempimenti necessari.

Foto: Giorgio Napolitano (Giorgio Cosulich/Getty Images)