• mini
  • mercoledì 19 dicembre 2012

L’Everest in due miliardi di pixel

Cliccando sulla foto si accede a una sua versione navigabile.

David Breashears ha realizzato questa foto ad altissima definizione del monte Everest nella primavera di quest’anno. Il punto di osservazione è il monte Pumori che si trova a circa 8 chilometri a ovest del Monte Everest. Nella foto è ben visibile la Cascata Khumbu, la cascata che si trova a quasi 5.500 metri di altitudine in Nepal sul fianco dell’Everest, non molto distante dal campo base utilizzato solitamente per le scalate della montagna sul lato sud-est. È uno dei passaggi più pericolosi verso la vetta dell’Everest. Molti alpinisti sono morti in quella zona perché le strutture di ghiaccio della cascata cambiano repentinamente.

La foto, da due miliardi di pixel secondo il Washington Post, fa parte del progetto GlacierWorks, che mira a realizzare fotografie e riprese per mostrare lo stato di conservazione dei ghiacciai dell’Himalaya e gli effetti su di essi del cambiamento climatico.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.