• Italia
  • giovedì 29 Novembre 2012

Berlinguer contro “votodomenica.it”

Il presidente dei garanti delle primarie critica il sito che facilita le richieste di registrazione al secondo turno, che definisce "seriali" (video)

Oggi Luigi Berlinguer, il presidente dei Garanti delle primarie del centrosinistra, incaricati di vigilare sul regolare svolgimento del voto e del rispetto delle regole da parte dei candidati, ha tenuto a Roma una breve conferenza stampa per chiarire con quali modalità ci si può iscrivere tra oggi e domani per partecipare al ballottaggio. La regola riguarda quelle persone che non hanno votato al primo turno, o non si sono preregistrate online entro il 25 novembre, e che possono fare domanda di iscrizione al secondo turno dimostrando di non potersi essere preregistrati per “ragioni indipendenti dalla loro volontà”.

Berlinguer ha anche criticato la pubblicazione di alcune pagine a pagamento sui giornali di oggi, dove chi è interessato è invitato a inviare domanda anche via email ai Coordinamenti delle primarie per ottenere la registrazione. La fondazione Big Bang, che fa riferimento a Matteo Renzi, candidato al ballottaggio con Pier Luigi Bersani, ha anche messo online il sito VotoDomenica.it con l’obiettivo di semplificare la procedura di richiesta di registrazione tra oggi e domani. Berlinguer sostiene che da quel sito arrivano email non specifiche dei singoli richiedenti, e che quindi non possono essere ritenute valide. I Coordinamenti hanno tempo fino a sabato per accettare o meno le richieste e confermare l’avvenuta registrazione per il voto di domenica. Nel tardo pomeriggio quanto detto da Berlinguer è stato confermato da una delibera del comitato dei garanti.

I rappresentanti di Bersani, Vendola, Tabacci e Puppato hanno presentato un esposto ai garanti delle primarie contro le pagine a pagamento, in nome della norma del regolamento che vieta che i candidati si facciano pubblicità sui giornali (anche se la pagina non contiene l’invito a votare questo o quel candidato, ma solo a votare alle primarie).