• Mondo
  • sabato 24 Novembre 2012

Scontri e proteste a Bangkok

Le foto delle manifestazioni contro il governo di Yingluck Shinawatra: migliaia di persone hanno chiesto oggi le sue dimissioni

Oggi a Bangkok ci sono stati scontri tra la polizia e i manifestanti che protestavano contro il governo di Yingluck Shinawatra, eletto nel luglio dello scorso anno. I manifestanti, circa 10 mila, hanno cercato di raggiungere il palazzo del governo, fuori dal percorso autorizzato per la manifestazione. La polizia è intervenuta con i lacrimogeni e le cariche, disperdendo i manifestanti.

La politica thailandese è sempre ruotata intorno a grandi movimenti di piazza e a manifestazioni che sono spesso sfociate nella violenza, in una situazione politica complessa in cui hanno un ruolo importante i militari e il sovrano Bhumibol Adulyadej, chiamato anche Rama IX, incoronato nel 1946 (è il regno più lungo del mondo ancora in corso).

In questo caso, gli oppositori del governo accusano Yingluck Shinawatra di essere una marionetta di suo fratello Thaksin, ricco imprenditore e proprietario di diverse televisioni. Thaksin fu primo ministro dal 2000 al 2006, quando il suo governo venne interrotto da un colpo di stato. Durante una fase molto confusa dell’instabile vita politica thailandese, Thaksin venne deposto dai generali che si dichiaravano fedeli al re: da allora i seguaci di Thaksin, le “camicie rosse”, tengono molte manifestazioni altrettanto numerose (e rumorose) di quelle che stanno protestando contro il governo della sorella.