• mini
  • mercoledì 14 novembre 2012

La fabbrica di bici pieghevoli

L’azienda inglese Brompton produce biciclette pieghevoli, un mezzo di trasporto sempre più diffuso nelle città: le si può facilmente portare sui mezzi pubblici, sul treno, nel bagagliaio dell’auto o in aereo. Per questo l’uso delle bici pieghevoli è definito trasporto “intermodale”, perché combina mezzi di trasporto diversi. La caratteristica fondamentale delle bici pieghevoli è il telaio, che è dotato di un particolare disegno e di “snodi” che ne permettono il ripiegamento.

Le biciclette Brompton sono state create nel 1979 dal designer Andrew Ritchie, che oggi ricopre il ruolo di direttore tecnico dell’azienda. Le biciclette sono composte da 1.200 pezzi, la maggior parte dei quali è realizzata in acciaio, e richiedono in media sei ore per essere assemblate. Il fotografo Oli Scarff ha realizzato un reportage fotografico nella fabbrica di Brentford, nella periferia di Londra, dove le biciclette Brompton vengono prodotte.

– Gli slittini di Boehen

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.