L’Endeavour è arrivato a Los Angeles

È finito l'ultimo volo dello Space Shuttle, montato sopra un Boeing 747: con parecchie foto ricordo

Lo Space Shuttle Endeavour ha concluso ieri sera intorno alle 21.30 ora italiana (le 12.30 ora locale) il suo ultimo viaggio. L’Endeavour è decollato da una base militare in California (dove era stato trasferito mercoledì), agganciato al dorso di uno speciale Boeing 747 modificato e ha compiuto un volo di quattro ore e mezza sorvolando le città e i monumenti più importanti dello stato: cominciando dalla capitale, Sacramento, e poi San Francisco e infine Los Angeles, la sua destinazione.

Sopra Los Angeles, l’Endeavour ha sorvolato gli Universal Studios, l’insegna di Hollywood, la spiaggia di Malibu e Disneyland. L’atterraggio è avvenuto all’aeroporto di Los Angeles, la città dove, dal 30 ottobre, l’Endeavour sarà esposto al California Science Center. Il trasferimento sarà una vera e propria parata e il municipio di Los Angeles, per consentire il passaggio dello Shuttle, sta facendo rimuovere la segnaletica e alcuni lampioni lungo il percorso previsto. Saranno abbattuti anche 400 alberi (e altri 1.000 saranno piantati per sostituirli).

L’Endeavour è il più nuovo della flotta degli Space Shuttle, che comprende anche il Discovery, l’Atlantis e l’Enterprise (che però non ha mai volato nello spazio). L’Endeavour è entrato in servizio nel 1992 per sostituire il Challenger, che nel 1986 esplose causando la morte di sette astronauti. Nel suo periodo di attività, ha compiuto 25 viaggi nello spazio, per un totale di 198 milioni di chilometri, pari a circa 4.700 volte il giro del mondo.