Marte, a colori

Le nuove spettacolari foto ad alta definizione di Curiosity, che mostrano il panorama sul pianeta come ancora non l'avevamo visto

Curiosity, il robot automatico (rover) della NASA arrivato su Marte a inizio agosto, ha inviato sulla Terra una nuova serie di immagini a colori del pianeta in alta definizione (qui la serie precedente). Sono state realizzate con le ottiche da 100 e 34 millimetri sulla Mast Camera (Mascam), il sistema di fotocamere montato su uno dei punti più alti di Curiosity che permette di realizzare fotografie molto definite di un’ampia porzione di territorio intorno al rover.

Le immagini mostrano  una parte dell’Aeolis Mons, uno dei monti di Marte con un’altitudine complessiva di circa 5.500 metri nel cratere Gale, la zona in cui Curiosity condurrà i propri test per approfondire le nostre conoscenze sulla natura geologica del pianeta e per scoprire se un tempo avesse ospitato qualche forma di vita.

Le fotografie sono il frutto di una delle prove eseguite da Curiosity per verificare il buon funzionamento delle sue strumentazioni. Il rover ha anche già mosso i primi passi sul pianeta, compiendo alcune manovre che hanno consentito ai ricercatori della NASA qui sulla Terra di verificare le sue condizioni, soprattutto quelle dei motori e degli altri sistemi che permettono al veicolo di muoversi. Curiosity è più o meno grande quanto un’automobile e ha una massa complessiva di circa 900 chilogrammi. Si trova su Marte da poco più di tre settimane e la sua missione durerà almeno un paio di anni, poi sarà probabilmente estesa (compatibilmente allo stato delle sue strumentazioni). Il rover ha in tutto dieci strumenti a bordo per condurre numerosi test sul pianeta, compresa l’analisi delle rocce che lo circondano.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.