• Sport
  • giovedì 26 Luglio 2012

Il calcio delle ragazze

Le foto delle prime gare sportive alle Olimpiadi, ieri: Stati Uniti, Brasile e Giappone si sono confermate le squadre favorite nel calcio femminile

Ieri, mercoledì 24 luglio, si sono tenute le prime gare sportive delle Olimpiadi di Londra, nonostante la cerimonia ufficiale di apertura si terrà venerdì 27 luglio nello stadio di Stratford. I tornei di calcio alle Olimpiadi iniziano due giorni prima dell’apertura ufficiale dei Giochi per dare ai calciatori il tempo necessario per recuperare le forze tra una partita e l’altra.

Nella prima partita – che si è giocata a Cardiff, in Galles, alla presenza del ministro della Cultura Jeremy Hunt e di Cheryl Gillan, segretario di Stato per il Galles – la Gran Bretagna ha battuto la Nuova Zelanda per 1-0. Gli Stati Uniti, campioni in carica, hanno poi sconfitto la Francia per 4-2 confermandosi come i favoriti. Il Brasile, che vinse la medaglia di argento a Pechino, ha dimostrato di volersi riprendere la rivincita: ha battuto il Camerun 0-5 e schierando quella che è considerata da molti la migliore giocatrice del torneo, Marta Vieira da Silva: 26 anni, dal 2006 al 2010 ha vinto il FIFA World Player of the Year e nel 2010 ha vinto il Pallone d’oro.

Finora inoltre l’unica squadra africana di calcio femminile a qualificarsi alle Olimpiadi era stata la Nigeria: in questa edizione dei Giochi oltre al Camerun è presente anche il Sudafrica, che ieri è stato battuto 1-4 dalla Svezia. La Colombia ha perso 2-0 contro la Corea del Nord – che ha ritardato per protesta l’inizio della partita perché gli schermi dello stadio hanno mostrato per errore la bandiera della Corea del Sud durante la lettura della formazione – mentre il Giappone (che ha vinto il Mondiale del 2011) si è confermato come il terzo favorito dopo Stati Uniti e Brasile battendo il Canada per 2-1. Oggi inizia il torneo maschile di calcio, il programma si può trovare qui.

Homare Sawa, la centrocampista giapponese che ha dato popolarità al calcio femminile giapponese
Il guaio con la bandiera della Corea del Nord alle Olimpiadi