• Mondo
  • lunedì 23 Luglio 2012

Le foto degli incendi in Spagna

Sono due, vicini al confine con la Francia, causati probabilmente da mozziconi di sigarette: quattro persone sono morte

Quattro persone sono morte a causa di due incendi nella regione spagnola della Catalogna, al confine con la Francia. Da domenica le fiamme hanno distrutto 9 mila ettari di foresta nell’area di Alt Empordà, ferito 12 persone e obbligato altre 1.300 a lasciare le loro case e passare la notte in rifugi appositamente allestiti. Uno spagnolo di 75 anni è morto per un infarto provocato dall’avvicinarsi dell’incendio alla sua casa a Llers, due francesi – un uomo e la figlia 15enne – sono morti gettandosi da una scogliera a Portbou nel tentativo di salvarsi dal fuoco. Oggi è deceduto un francese di 64 anni per le ustioni provocategli dall’incendio che ha raggiunto l’autostrada su cui stava guidando.

Il fuoco, alimentato da venti fino a 90 chilometri orari, ha circondato l’autostrada AP-7 che collega Figueres a La Jonquera: ieri è stata chiusa al traffico insieme alle altre strade principali che collegano la Catalogna alla Francia. Centinaia di vigili del fuoco sono al lavoro per spegnere gli incendi: finora sono riusciti a contenerli per un perimetro di 63 chilometri. Il fumo nel frattempo è arrivato fino a Barcellona, mentre molti temono che la direzione del vento possa cambiare e sospingere le fiamme a ovest, dove si trova la foresta di Alta Garroxta. Secondo la polizia locale gli incendi sono stati probabilmente causati da due mozziconi di sigaretta gettati in una zona compresa tra le città di Le Pertús, in Francia, e La Jonquera, in Catalogna.