• Mondo
  • martedì 1 Maggio 2012

Il Primo Maggio in tutto il mondo

Foto di concerti, proteste e marce da Roma a Katmandu, e c'è anche chi lavora

Il Primo maggio si è celebrata in moltissimi paesi del mondo la festa dei lavoratori, con marce, sfilate, concerti e proteste e bandiere rosse. Negli Stati Uniti il movimento Occupy ha indetto una giornata speciale di mobilitazione per protestare contro le misure di austerità e le banche, chiedendo invece più diritti, più welfare e più investimenti sul lavoro. A Manila, nelle Filippine, i manifestanti hanno bruciato un ritratto del presidente Benigno Aquino III, mentre a Mosca Vladimir Putin e Dimitri Medvedev – rispettivamente presidente eletto e presidente uscente della Russia – hanno partecipato alla marcia dei sindacati. A Roma c’è stato il tradizionale concerto a piazza San Giovanni mentre a Baghdad si è manifestato con in testa il basco di Che Guevara. E ovviamente c’è anche chi ha lavorato: gli operai delle fabbriche di mattoni a Jammu, in India, un indigente che ha raccolto carta per venderla a chi la ricicla a Taipei, Taiwan, una donna che vende acqua ai manifestanti a Katmandu, in Nepal.

Cinque cose sulla Festa dei lavoratori, per esempio perché si festeggia il primo maggio?
Il Primo Maggio di Occupy, con foto
Perché il rosso è il colore della sinistra?, domanda spontanea davanti a tante bandiere rosse
La storia del simbolo comunista, falce e martello, piuttosto diffusi nelle foto di oggi