• mini
  • domenica 22 aprile 2012

La foto del biscotto Oreo e del bambino allattato che sta facendo il giro della Rete

La Kraft, che possiede la società produttrice dei popolari biscotti Oreo – Nabisco – ha spiegato che una fotografia promozionale che sta circolando intensamente in rete da due giorni non è stata progettata per essere pubblica, e non è quindi una “pubblicità” ufficiale, come si è molto scritto in giro: “È stata creata dalla nostra agenzia di comunicazione in Corea del Sud per un convegno di pubblicitari”.

La società di comunicazione creatrice della foto si chiama Cheil Worldwide, e adesso la discussione su molti siti di news internazionali si sta spostando sulla bizzarra scelta della Kraft di smentirla pubblicamente, col tema del pudore sull’allattamento che torna d’attualità (ne scrivono tra gli altri Salon, Daily Beast, Adweek, Reuters).

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.