L’album degli indagati in Lombardia

Guida per decidere se le inchieste sugli eletti in Regione sono "isolati casi personali" o un problema politico

Da ieri l’assessore alla sicurezza della Regione Lombardia, Romano La Russa, risulta essere indagato per finanziamento illecito ai partiti nell’ambito di una inchiesta giudiziaria sulla Aler, la società pubblica regionale che si occupa dell’edilizia residenziale. Con La Russa il numero complessivo di persone indagate in Regione è salito a dieci: nove sono della maggioranza (due dei quali arrestati) e uno dell’opposizione. In seguito all’alto numero di indagati, circa il 12 per cento degli eletti, centrosinistra e Italia dei Valori chiedono da giorni le dimissioni della giunta e nuove elezioni. La maggioranza, a partire dal presidente della Regione, Roberto Formigoni, è contraria a nuove elezioni e continua a sostenere che si tratta di singoli casi personali, che vanno distinti dagli atti politici. Ecco quindi quali sono, i diversi “casi personali”.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.