• mini
  • lunedì 27 Febbraio 2012

Il manifestante no TAV Luca Abbà aveva parlato alla radio prima di cadere dal traliccio

Luca Abbà, un uomo di 37 anni noto per essere tra i leader storici del movimento no TAV, è precipitato da un traliccio sul quale era salito per protestare contro gli espropri dei terreni del cantiere di Chiomonte, in provincia di Torino. Abbà avrebbe preso la scossa ed è precipitato da dieci metri: è stato trasportato in elicottero in ospedale a Torino e in questo momento è in coma farmacologico. Le sue condizioni sono gravissime: ha lo sterno fratturato, alcune costole rotte, ustioni di secondo grado. Poco prima di cadere Luca Abbà era stato sentito telefonicamente da Radio Black Out, emittente vicina al movimento no TAV, raccontando di essere salito sul traliccio, di voler “resistere” finché possibile e di essere pronto ad “appendermi ai fili della corrente”.

[audio:http://www.notav.info/wp-content/uploads/lucanotav.mp3]